Il fine settimana di corse ad Aragon è iniziato con la notizia “shock” di Valentino Rossi positivo al coronavirus: il nove volte iridato, ha effettuato il tampone prima di partire per la Spagna dato che si sentiva poco bene, ed è risultato positivo. Ma come avrà fatto Vale a prendere il coronavirus?

All'interno del paddock c'è chi, come Pol Espargarò, attuale pilota KTM e futuro pilota Honda dal 2021, ha azzardato l'ipotesi su dove Vale possa aver contratto il Covid-19.

Colpa del compleanno di Francesca?


Nella giornata di ieri, da Tavullia, Valentino ha espresso il suo dispiacere sul fatto di non essere ad Aragon spiegando come il virus che lo ha colpito gli faccia avere febbre, mal di ossa e mal di testa.

E il contagio da coronavirus di Rossi non ha lasciato indifferente neppure il paddock tanto che Pol Espargarò, a fine prove libere, ha espresso la sua opinione in merito riferendosi ad un fatto specifico in cui Valentino può aver contratto il covid: il compleanno della fidanzata Francesca Sofia Novello che è stato il 13 ottobre.

“Ognuno ha la responsabilità personale di conoscere il rischio che esiste. - ha detto Espargarò nelle parole riportate da Marca.com - Chi vuole correre non può andare a compleanni o feste private. A casa non vedo amici, né vado al ristorante o altro. Sto solo con mia moglie e mia figlia e utilizziamo precauzioni estreme: mi lavo le mani 30 volte al giorno e indosso sempre una mascherina”.

MotoGP, Morbidelli scherza con Rossi: “Vale è l'Aragon più bello di sempre!”

“Il campionato per Valentino è compromesso”


Il pilota di Granollers ha proseguito mettendo il carico da dieci sul nove volte iridato: “Questa stagione è particolare e chi subisce il danno maggiore è il pilota che viene infettato dal coronavirus perchè è costretto a saltare le gare. Ad esempio Valentino salterà due gare e quindi il campionato per lui è compromesso. Due gare fuori, pagherà tantissimo. Ognuno è responsabile delle proprie azioni”.