La MotoGP è tornata in pista questa mattina con un'ora di ritardo così come Moto3 e Moto2. Gli orari di oggi, ma anche delle gare di domani, sono slittati a causa del freddo che impediva alle gomme di lavorare in moto corretto.
Diverse, in ogni caso, le cadute nelle Fp3 tra cui quella di Andrea Dovizioso e del leader del mondiale Fabio Quartararo che è stato portato al centro medico per accertamenti.

La Yamaha continua il suo dominio sul tracciato di Aragon e nelle FP3 il più veloce è stato Franco Morbidelli con il tempo di 1:47.859.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

La classifica delle FP3


A seguire Franco Morbidelli, la seconda posizione della classifica ha visto Cal Crutchlow in sella alla Honda con quattro decimi e mezzo di ritardo. Tempo fotocopia per Pol Espargarò che ha chiuso terzo davanti a Joan Mir a +0,463.
Ad Aragon continua ad avere un buon passo anche Alex Marquez che ha portato la sua Honda del team Factory in quinta posizione davanti a quella del team LCR guidata da Takaaki Nakagami (+0,547).

In top ten, ancora una vola anche Alex Rins (+0,774) e Aleix Espargarò (+0,794) con il settimo e ottavo tempo mentre, rispetto a ieri hanno fatto capolino anche le KTM di Miguel Oliveira e Brad Binder rispettivamente nona e decima a meno di un secondo da Morbidelli.

Caso doping Iannone: la sentenza arriverà a metà novembre

Chi è riuscito a rientrare in Q2


E' da tenere in considerazione in vista dell'ingresso diretto in Q2, però, la classifica dei tempi combinati che vede ancora Maverick Vinales in testa. Il suo tempo di riferimento è quello fatto registrare nelle FP2 di ieri (1:47.771) e che non è stato migliorato da nessun pilota.

A seguire Maverick, il pilota Petronas Franco Morbidelli (1:47:859), mentre terzo è Fabio Quartararo che è stato fautore di una caduta a 9 minuti dalla fine del turno: il francese, caduto alla curva 14 è rimasto a lungo nella ghiaia sofferente ed è stato caricato in ambulanza in barella. Portato al centro medico i raggi hanno mostrato che non ci sono fratture e con una stampella si è recato in clinica mobile. In ogni caso è stato dichiarato fit per le FP4.

La tripletta Yamaha è stata seguita dal quarto miglior tempo di Cal Crutchlow: le Honda continuano ad avere un buon feeling sul tracciato e direttamente in Q2 andranno anche Alex Marquez, settimo e Takaaki Nakagami ottavo.

Tra i fortunati che si sfideranno tra i “big” anche Pol Espargarò (quinto), i due piloti Suzuki Joan Mir (sesto) e Alex Rins (nono), così come Aleix Espargarò (decimo).

GP Aragon, Dovizioso: “Con il vento non riusciamo a scaldare le gomme”

Ducati ancora fuori


Non è migliorata nel terzo turno, la situazione Ducati che vede tutti i suoi piloti esclusi dal Q2: a sfidarsi in Q1 per riuscire a risalire in Q2 saranno quindi Dovizioso, Petrucci, Bagnaia, Zarco e Miller che si è visto cancellare il suo miglior tempo. Chi riuscirà a spuntarla? Non resta che attendere le qualifiche oggi alle ore 15.

La classifica combinata


MotoGP, Pol Espargarò critica Rossi: “Chi vuole correre non va ai compleanni”