E' ancora Yamaha ad Aragon, con il leader del Mondiale Fabio Quartararo che va a prendersi la pole position grazie al miglior tempo registrato in 1:47.076.

Per il francese si tratta della decima pole in classe regina, e la quarta quest'anno. Niente ha potuto Maverick Vinales contro la furia di “El Diablo” che si è dovuto arrendere alla seconda posizione arrivata a meno di 5 decimi dal francese.

Le qualifiche MotoGP sono state teatro di un piccolo “giallo” per la Casa di Borgo Panigale con Andrea Dovizioso che ha perso, forse per la prima volta, il suo self control.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Piove sul bagnato in casa Ducati


Si è chiuso male, infatti, il Q1 per Andrea Dovizioso che è rimasto fuori per un soffio alle spalle di Danilo Petrucci e Jack Miller. Rientrato al box, forse per una strategia sbagliata con il compagno di team, ha mostrato di essere furibondo lanciando anche un guanto e uscendo di scena senza parlare con nessuno.

Andrea scatterà domani dalla tredicesima posizione in griglia e sicuramente il suo recupero non sarà facile, soprattutto in ottica Mondiale visto che il leader Quartararo scatterà dalla pole position.

Era scontato

Del resto, dopo le prove libere di ieri e oggi, che la Yamaha riuscisse a fare bene anche in qualifica era scontato, ma dopo la caduta del francese nelle FP3 non era detto che proprio lui sarebbe riuscito a spiccare su tutti. L'uno-due di Quartararo- Vinales è stato seguito dal terzo posto di Cal Crutchlow che dopo molti mesi di assenza torna a rivedere la prima fila della griglia.

Molto bene anche Franco Morbidelli che nonostante abbia tentato il tutto e per tutto, in sella alla M1 è riuscito a strappare il quarto tempo, molto importante in vista di domani.

MotoGP, Pol Espargarò critica Rossi: “Chi vuole correre non va ai compleanni”

Mir contro tutti


Ma nella gara che scatterà ad Aragon alle 15:00, c'è un altro pilota che andrà tenuto sotto stretta osservazione, ovvero Joan Mir: per lo spagnolo del team Suzuki, secondo nel Mondiale e vicinissimo a Quartararo, la qualifica lo ha portato a chiudere in sesta posizione alle spalle di Jack Miller. La sua rimonta, per recuperare le Yamaha, sarà quindi più breve rispetto alle ultime gare e sicuramente non mancherà la bagarre per il podio.

Nelle prime dieci posizioni della griglia troveremo anche Takaaki Nakagami (settimo), Danilo Petrucci ottavo, Aleix Espargarò nono e Alex Rins decimo. E' infine "under investigation" un contatto tra i due fratelli Espargarò registrato durante il Q2.

Moto3 Aragon: Fernandez in pole position, secondo Vietti