Per i risultati ottenuti nelle FP1 e FP2 sembrava che Maverick Vinales non avesse rivali in vista delle qualifiche, ma con temperatura un po' più alta dell'asfalto, il francese del team Petronas Fabio Quartararo ha spinto al massimo beffando lo spagnolo di soli 5 decimi.

Maverick domani scatterà secondo dalla griglia di partenza e le sue chance di far bene sono molto buone.

Domani avremo una bella opportunità


“Sono veramente soddisfatto perchè abbiamo fatto un bel lavoro, soprattutto nelle Fp4 dove ho provato a fare una simulazione gara - ha detto il pilota Yamaha intervistato da Sky Sport MotoGP -. Mi sono sentito bene soprattutto negli ultimi giri quindi penso che domani avremo una bella opportunità. Cercherò di spingere molto forte dal primo giro provando ad andare forte fino alla fine”.

Maverick deve ancora decidere quali gomme utilizzerà per la gara. Una scelta molto difficile che prenderà domani mattina in base alla temperatura dell'asfalto.

MotoGP, Pol Espargarò critica Rossi: “Chi vuole correre non va ai compleanni”

Non solo Ducati soffre


Infine, è stato chiesto allo spagnolo cosa ne pensa del comportamento della Ducati ad Aragon. La Desmosedici partiva favorita sulla carta ma per adesso non è riuscita a dare il meglio di sé: “Alle altre moto non sai mai cosa succede – ha concluso – ma anche noi Yamaha soffriamo abbastanza. Da parte nostra cercheremo di essere tranquilli e lavorare bene da qui alla fine dell'anno. Non possiamo migliorare il motore ma si può migliorare la ciclistica”.

GP Aragon: cambiano gli orari delle gare di Moto3, Moto2 e MotoGP