Non è stato, fino ad oggi, un gran bel weekend per Francesco Bagnaia. Dopo una gara di Le Mans nella quale le gomme avevano creato non pochi problemi al pilota Pramac, anche ad Aragon l'italiano sta registrando diversi problemi sulla sua Desmosedici. Nelle Fp3 non è riuscito ad entrare in top ten e il passaggio dal Q1 gli è costato la diciassettesima posizione in griglia.

Situazione difficile


Ai microfoni di Sky, quindi, Pecco è apparso molto sconsolato: “Sono già tre i weekend dove fatichiamo molto, gli ultimi due alla fine li abbiamo risollevati mentre questo al momento sta venendo fuori davvero molto difficile. Non ho sensazioni buone sulla moto e non capisco quanto posso spingere. Le volte che ci ho provato, senza che la moto mi avvertisse ho rischiato di cadere quindi è tutto molto difficile. Abbiamo fatto prove diverse ma siamo riusciti per adesso a migliorare solo il feeling con la gomma davanti mentre la gomma dietro continua ad essere senza grip, continua a non poter spingere perchè dietro è sempre di traverso anche quando non stringo i freni e non do gas. Domani mattina proveremo a fare qualche step in avanti ma l'unica cosa da fare è stringere i denti e provare ad essere veloci con quello che abbiamo”.

MotoGP, Aragon Qualifiche: Super pole di Quartararo, Dovi è tredicesimo

“Per me il grip è inesistente”


Il problema più grande, però, è che ad Aragon non si svolgerà solo una gara ma due, quindi sia Bagnaia che le altre Ducati, dovranno trovare altre soluzioni per riuscire a migliorare: “Spero vivamente di riuscire a risolvere la situazione – ha concluso – perchè è molto dura. Quest'anno sembrava che stesse andando bene per noi, che riuscissi ad essere sempre veloce anche in situazioni diverse ma ultimamente stiamo faticando molto, soprattutto qui. Per gli altri piloti Ducati c'è molto grip, ma per il mio stile di guida è invece inesistente. Spero che nel prossimo weekend ci siano condizioni migliori con qualche grado in più. Il problema comunque non è solo il freddo, quindi c'è da lavorare e capire il motivo”.

MotoGP, Pol Espargarò critica Rossi: “Chi vuole correre non va ai compleanni”