E' partito alla grande il sabato di Aragon per la classe regina. Nelle FP3 che si sono svolte questa mattina, i piloti hanno cercato il time attack per aggiudicarsi un posto in Q2 facendo registrare tempi davvero bassi: la classifica parla chiaro, ci sono dieci piloti racchiusi in poco più di tre decimi.

Il più veloce però è stato Franco Morbidelli in 1:47.333 che sul finale del turno ha portato la Yamaha del team Petronas al top.

Che Morbido!


In Casa Yamaha, anche Fabio Quartararo e Maverick Vinales possono ben sperare in vista delle qualifiche di questo pomeriggio (qui tutti gli orari), dato che il francese ha chiuso con il terzo miglior tempo a +0,068 davanti allo spagnolo del team ufficiale a +0,140.

Ma attenzione, perchè come accaduto ieri nelle prove libere uno e due, le Honda continuano ad essere molto insidiose e in qualifica sicuramente saranno le più temibili per le Yamaha: Takaaki Nakagami (team LCR), è rimasto per gran parte del turno al comando per poi cedere la prima posizione a Morbidelli. Il giapponese ha chiuso secondo a soli 59 millesimi da Franco, mentre Alex Marquez è quinto a +0,213. In top ten anche Cal Crutchlow, nono a +0,375.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Anche Suzuki e KTM in top ten


A lottare per un posto importante in griglia in vista della gara di domenica, però, non possiamo dimenticare anche le Suzuki, visto che il leader del mondiale è proprio Joan Mir che ha chiuso le FP3 con il decimo tempo a +0,382 dalla vetta, mentre Alex Rins è arrivato settimo a +0,221.

In top ten anche le Ktm di Iker Lecuona, sesto a +0,215 e quella di Miguel Oliveira ottavo a +0,292.

Si salvi chi può!


La classifica dei tempi combinati riporta fedelmente le posizioni appena elencate, quindi i dieci ad aggiudicarsi il passaggio diretto in Q2 sono stati: Morbidelli, Nakagami,Quartararo, Vinales,Marquez,Lecuona,Rins,Oliveira, Crutchlow e Mir.

Tra gli assenti, invece, troviamo ancora una volta le Ducati che nonostante i giri lanciati di Andrea Dovizioso così come quelli di Jack Miller e Danilo Petrucci, non sono riusciti a portare a casa il tempo utile per la top ten.
Per loro, quindi, come sabato scorso ancora ad Aragon, il passaggio dal Q1 sarà obbligatorio, sperando che questa volta non si creino screzi all'interno del team: Miller ha chiuso undicesimo, Dovizioso quattordicesimo, Petrucci diciassettesimo e Bagnaia diciottesimo.

La classifica combinata


Moto3 GP Teruel, FP3: Arenas leader, 4 italiani nella Top 14