Che grande peccato per Alex Marquez. Il pilota Honda in gara ad Aragon magari non sarebbe riuscito a salire sul podio come nelle corse precedenti, ma il quarto tempo alle spalle di Joan Mir gli avrebbe dato comunque punti importanti e un ulteriore incoraggiamento in questa sua stagione da rookie.
E invece, la troppa “foga” lo ha portato a cadere, ma nonostante questo Alex esce “a testa alta” da Aragon e fiducioso in vista delle prossime gare.

Cosa è successo in gara


“Ho commesso un errore, – ha detto Alex nel post gara - ho perso un po' di tempo con Zarco e Mir che stavano scappando, e ho forzato troppo nel tentativo di riuscire a recuperarli. Devo essere sincero, il mio obiettivo era il podio perché sapevo di avere il giusto passo, ma ho sbagliato perchè devo essere più paziente”.

Un'“hondata” di positività


Marquez Jr.  sceso in pista con la gomma hard all'anteriore, forse sotto consiglio del fratello Marc, ha quindi proseguito tirando le somme delle due gare ad Aragon ma anche del weekend di Le Mans nel quale è andato a podio: “Il mio è stato un errore da rookie, - ha aggiunto - ma dobbiamo essere orgogliosi del fine settimana e di queste tre gare in generale. Due podi e un weekend forte a combattere. Siamo riusciti a fare grandi passi avanti, ma in ogni caso siamo realistici. Dobbiamo mantenere la calma e guardare al nostro obiettivo”.

“Sbagliando s'impara”


Infine Alex ha pubblicato su Twitter un post nel quale ha detto, nonostante la caduta, di “uscire a testa alta” da questo weekend: “Imparo dagli errori e vado a testa alta. La foga mi ha tradito. Grazie al team per il grande lavoro,ma anche a tutti coloro che mi supportano sempre”. Della stessa opinione anche Marc Marquez che commentando la sua gara ha detto: "Succede! Queste sono le gare e così s'impara dagli errori. La cosa più importante è guardare alle prime posizioni e divertirsi in sella. Un grande fine settimana!"