Cal Crutchlow non è per nulla soddisfatto della gara di oggi, nonostante all’inizio riuscisse a lottare con Quartararo ed Oliveira. Nelle battute finali però l’inglese è scivolato indietro complici alcuni problemi alla sua spalla nei cambi di direzione. 

MotoGP, Crutchlow: “Non me ne frega niente di quello che pensa la gente”

“La mia gomma posteriore è calata molto”


Cal Crutchlow ai microfoni di motogp.com commenta la sua prestazione, condizionata da un problema alla sua spalla che non gli ha permesso di chiudere al meglio la gara. “Ad inizio gara” – spiega Crutchlow – “mi sono trovato davvero bene con la morbida al posteriore e riuscivo a lottare fino a quando gli altri non mi hanno passato. Dopo ho avuto problemi in accelerazione perché la mia gomma è calata molto.

L’inglese spiega il suo problema fisico: “Sfortunatamente verso il sesto giro ho sentito uno “schiocco” nella mia spalla destra nel cambio di direzione tra le curve 3 e 4. Mi sono un po’ preoccupato ma non è stato tanto un problema. Non so realmente quando sia successo ma penso nel cambio di direzione spingendo sul manubrio. Ho sentito questo schiocco. Ho girato piano per qualche giro perché la spalla mi faceva davvero tanto male. Poi magicamente il dolore se n’è andato per l’adrenalina delle battaglie ma a fine gara è tornato violentemente e domani andrò a fare un esame di controllo

 “La gomma è stata il vero problema - aggiunge perlando della gara - avrei dovuto montare una media. E’ sempre un azzardo montare la soft ma se avessi avuto il passo avrei potuto lottare per delle posizioni più avanti. Non ho mai avuto il passo per cui quello ottenuto è un risultato deludente.” 

MotoGP Teruel: Morbidelli svetta e vince, Quartararo soffre e subisce