Dalla prima gara di Valencia la pattuglia italiana in MotoGP potrà contare su un pilota in più. Esatto perché Lorenzo Savadori sostituirà nel team ufficiale Aprilia Bradley Smith fino alla fine della stagione, facendo così il suo debutto in MotoGP, dopo essere diventato tester per la casa di Noale ad inizio dell’anno. Un traguardo a dir poco importante per il cesenate classe ’93, che festeggia come meglio non poteva il secondo titolo italiano conquistato una settimana fa in quel di Vallelunga.

Savadori: “Dire che sono felice è poco”


Entusiasta più che mai ovviamente Savadori, che dopo aver dovuto rinunciare alla Superbike ad inizio anno ha ora una nuova ed intrigante avventura da affrontare.

“Dire che sono felice è poco - confessa Lorenzo - e voglio subito ringraziare Aprilia Racing per la grande opportunità. Arrivo preparato all’appuntamento, grazie sia al lavoro svolto durante i test sulla RS-GP, sia alla stagione appena conclusa nel CIV, un Campionato sfidante che mi ha obbligato alla massima forma e alla massima concentrazione. Ora devo riordinare le idee, fare tesoro dei chilometri percorsi e farmi trovare pronto e concentrato per la prima sessione di prove”.

Rivola: “Aspettiamo con emozione l’esordio di Lorenzo”


Curioso di vedere all’opera il suo pupillo Massimo Rivola, che coglie l’occasione per confermare come Savadori sarà il tester di Aprilia anche nella prossima stagione.

“Aspettiamo con emozione l’esordio di Lorenzo: questa promozione è certamente un riconoscimento della grande stagione che ha disputato, come pilota del CIV, dominando la Superbike. Ma è anche uno step di crescita per un pilota che sarà tester della nostra RS-GP anche nel 2021. Condurre il nostro giovanissimo progetto anche in gara sarà certamente un passo avanti per Lorenzo e quindi per tutta Aprilia Racing”.

L’avventura del numero 32 in top class inizierà dunque nel weekend del’8 novembre, quando la MotoGP sarà (per la prima di due volte consecutive) di scena a Valencia, per il terz’ultimo appuntamento di questa incerta ed appasionante stagione.

Da Marini in MotoGP a Vietti in Moto2, cambi in vista per lo Sky Racing Team VR46