Il Coronavirus colpisce ancora il paddock della MotoGP e questo fine settimana sarà Iker Lecuona a non potersi schierare sulla pista di Valencia (ecco gli orari del GP d'Europa). Il pilota spagnolo è negativo al Covid-19, ma il fratello, con il quale vive ad Andorra e che è il suo assistente, è risultato positivo. La legge del principato di Andorra parla chiaro e quindi essendo entrato in contatto con un contagiato Iker dovrà fare adesso una quarantena di 10 giorni in auto-isolamento, senza così poter correre il primo dei due Gran Premi di casa per lui.

MotoGP, Rossi: "Sono ancora positivo, ma ho altre due possibilità"

"Bisogna fare molta attenzione"


Non c’è nessuna possibilità quindi di vederlo in pista nel Gran Premio d’Europa e il team manager Hervé Poncharal ha dichiarato: “Siamo molto tristi di dare questa notizia. Mercoledì prossimo proverà a fare un altro tampone e se sarà negativo potrà raggiungerci a Valencia per partecipare al secondo GP”. Il caso assomiglia molto a quello di Tony Arbolino, e il francese ha aggiunto:  “Questa è sfortuna, tutti dobbiamo porre molta attenzione. Inoltre questa è la sua pista di casa, è un vero peccato non vederlo in pista. Speriamo tutto possa tornare alla normalità la prossima settimana e in questi giorni ci concentreremo solo su Miguel Oliveira”.

Morbidelli: "Valencia circuito che amo, in pista sarò aggressivo"