Dopo due gare di stop, Rossi potrà finalmente scendere in pista, interrompendo il periodo di fermo causato dalla positività al Covid-19, riscontrata lo scorso giovedì 15 ottobre. Anche il secondo tampone effettuato in mattinata dal pilota di Tavullia ha dato infatti esito negativo, permettendo al Dottore di tornare in moto dalle 10:55 di sabato, per le FP3 del GP d'Europa.

Rossi prenderà parte a questo terzultimo weekend di gara senza aver effettuato i primi due turni di prove. Una situazione a sfavore di Valentino, ma la voglia di tornare in pista farà sì che la gara di domenica non venga compromessa dal mancato lavoro fatto oggi, che ha permesso a Garett Gerloff di fare il suo esordio in MotoGP.

Gerloff, avventura finita


Termina qui l'esperienza del giovane yamahista proveniente da una brillante stagione in Superbike.

Lo statunitense si porterà a casa un gran bel ricordo di questo esordio, seppur breve, in cui ha messo in mostra le sue abilità, concludendo il venerdì di prove in diciannovesima posizione, ma con un distacco contenuto dal leader di giornata Jack Miller, di soli 1.579 secondi. 

L'americano non ha quindi buttato all'aria quest'occasione per dimostrare il suo talento, nella speranza che in un futuro non troppo lontano possa ripresentarsi una nuova possibilità per poter riportare la bandiera Americana, che da tanto manca, nelle file della classe regina del motomondiale.

MotoGP, GP Europa: tegola Vinales, partirà dalla pit lane