La doppietta Suzuki nella prima delle due gare a Valencia ha regalato grande spettacolo nella classe regina con Joan Mir alla sua prima vittoria in MotoGP e Alex Rins che consolida i grandi risultati ottenuti nei due GP di Aragon.

Adesso, seppur Quartararo resti in seconda posizione, Alex Rins si trova ad affiancare il francese in classifica con gli stessi punti, ovvero 125. 37 in meno del leader Joan Mir.

“Ho avuto problemi con le marce”


Alex, intervistato da Sky Sport MotoGP ha raccontato la sua gara, dove c'è stato anche un imprevisto: “E' stata una gara molto veloce, - ha detto lo spagnolo - sinceramente quando ero in testa mi sentivo bene. Alla curva 11, però, ho avuto un problema alla marcia. Per questo motivo Joan mi ha superato. Ho cercato di sorpassarlo di nuovo ma lui è riuscito ad esprimersi ad un livello altissimo. Ho cercato di trovare un buon compromesso tra gomma posteriore e anteriore ma in ogni caso voglio congratularmi con il team Suzuki, siamo arrivati primo e secondo in gara e vediamo se riusciremo a migliorare ancora di più la moto per la prossima gara. Sono molto contento per i punti conquistati sia per il campionato che per Suzuki”.

GP Europa, Vinales: “Inutile pensare al titolo quando manca la velocità”

Già in previsione della prossima gara


Prossima gara che si correrà ancora a Valencia e dove le Suzuki, a questo punto, potrebbero mettere un vero e proprio sigillo sul campionato: “Per la prossima settimana – ha proseguito Rins - dobbiamo cercare di mettere meglio a punto la moto e penso che il nostro passo potrà essere molto buono, lo abbiamo dimostrato in gara. Quello che dobbiamo cercare di migliorare è riuscire ad essere ancora più forti a fine gara, che è il punto forte della Suzuki”.

Moto2 GP Europa: Capolavoro di Bezzecchi. Lowes a terra, Bastianini torna leader

“Siamo un team”


Visti gli ottimi risultati di Alex, il pensiero corre quindi ad un inizio di stagione non proprio fortunato: “Jerez è stato determinante per tutta la mia stagione - ha spiegato -. Aver passato quello che ho passato con l'infortunio alla spalla e le due cadute in Austria e Le Mans, e avere gli stessi punti di Quartararo mi rende oggi davvero molto felice”.

Infine, a parlare della gara di Rins è stato anche il team manager Suzuki Davide Brivio: “Alex ti devo dire grazie perchè quello che stiamo facendo arriva anche dal tuo lavoro fatto in questi anni passati con noi. Abbiamo sviluppato la moto grazie alle tue indicazioni e quindi se siamo arrivati qui è veramente merito di tutto il team. Siamo un team come diciamo noi e quello che stiamo facendo è anche merito tuo”. Un motivo in più, per Alex, per essere felice.

Moto3, GP Europa gara: Fernandez vince, Vietti cade e Arenas è squalificato