MotoGP GP Europa, Quartararo: “Aleix mi è caduto davanti, è stato frustrante”

MotoGP GP Europa, Quartararo: “Aleix mi è caduto davanti, è stato frustrante”

Termina con un quattordicesimo posto, agguantato in seguito a una caduta, il Gran Premio del francese della Yamaha: "Le Suzuki sono più costanti di noi, non è facile pensare al campionato"

8 novembre 2020

E' stato uno dei fine settimana più difficili della stagione per Fabio Quartararo. Il 21enne del team Petronas non è mai riuscito a trovare la quadra in condizioni di bagnato e, in una domenica finalmente asciutta, è stato protagonista di una scivolata al primo giro di gara per evitare Aleix Espargarò, caduto proprio davanti al pilota della Yamaha.

"E' stata una caduta simile a quella di Silverstone lo scorso anno - ha detto Fabio in conferenza stampa - dove sono caduto coinvolgendo un altro pilota. Aleix mi è scivolato davanti ed eravamo tutti ancora molto vicini. E' un vero peccato, è stato frustrante perchè sull'asciutto eravamo più competitivi rispetto al bagnato e sia nel warm up che in gara, una volta ripartito, sono riuscito a girare su ottimi tempi".

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

"La Suzuki è stata più costante di noi"


Non è mancato uno sguardo alla Suzuki, diventata ormai una moto altamente competitiva: "La GSX-RR è veloce e i piloti che la guidano lo sono altrettanto. Rispetto a noi sono stati più costanti durante l'anno, mentre la nostra stagione purtroppo è stata molto altalenante. Anche se è accaduto per una serie di vicissitudini, oggi loro sono arrivati primo e secondo, mentre le Yamaha sono arrivate molto indietro".

Le speranze di conquistare il titolo mondiale si sono ridotte notevolmente: "Non posso negare di aver perso molti punti oggi, ma la mia testa è ancora sul mondiale e non penso ad altro. Sono molto motivato, il mio obiettivo è quello di concludere la stagione nel miglior modo possibile, provando a vincere il campionato, ma qui e soprattutto ad Aragòn, ho vissuto due weekend difficilissimi".

GP Europa, Vinales: “Inutile pensare al titolo quando manca la velocità”

"Abbiamo una buona base per il prossimo weekend"


"Nonostante le difficoltà - continua il francese - sono contento che il prossimo fine settimana si corra nuovamente qui a Valencia. Abbiamo raccolto dati importanti e possiamo essere competitivi. Siamo sempre riusciti a migliorare le nostre prestazioni nei weekend doppi, perciò mi auguro che sia così anche la prossima settimana. Chiaramente, come detto, con una Suzuki così veloce non sarà semplice stare davanti".

GP Europa, Mir: “Questo successo è nostro. Ho vinto senza errori altrui”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi