Il campione del mondo uscente della MotoGP Marc Marquez ha utilizzato i suoi canali social per confermare il suo addio alla stagione 2020. Il braccio destro infortunato a Jerez lo scorso luglio ha bisogno ancora di tempo per poter tornare al 100 %. 

MotoGP, Andrea Iannone sospeso per quattro anni dal TAS

"Devo portare avanti il processo di recupero"


"Non tornerò a competere in questa stagione. Dopo aver valutato la situazione del braccio con i dottori e con la mia squadra, abbiamo deciso che la cosa migliore sia tornare il prossimo anno. Adesso bisogna portare avanti il processo di recupero. Grazie per i messaggi di vicinanza. Sono impaziente di tornare nel 2021”, si legge nel messaggio postato su Twitter dall'otto volte iridato.

Nelle scorse settimane si era ipotizzata una terza operazione al braccio infortunato, mai smentita dalla Honda. Marc continua ad avvertire strane sensazioni e per questo non è possibile escludere un nuovo intervento.

Bradl, sostituto di Marc Marquez fino a fine stagione


Era stato Stefan Bradl, sostituto di Marc Marquez in sella alla sua Honda HRC, ad anticipare l'assenza prolungata dello spagnolo: "E' un dato di fatto che io finisca questa stagione in sella alla Honda. Non so se posso dirlo ufficialmente ma sembra che sarà così. Marc deve concentrarsi sul suo recupero. Non credo che valga la pena per lui correre il rischio di rientrare", aveva dichiarato il tedesco ad Aragon.

Sulla stessa lunghezza d'onda Alex Marquez, fratello e compagno di squadra dell'asso iberico: "Non so quando tornerà Marc, lui è a casa si sta prendendo cura di se stesso ma io non sono un dottore e non so quando e come tornerà", aveva spiegato a Le Mans. 

MotoGP: Lorenzo ancora collaudatore? Meglio appenda il casco al chiodo