Jorge Lorenzo non rientra più nei piani della Yamaha come tester per il prossimo anno e sta intensificando i contatti per il ritorno in MotoGP con l’Aprilia. Con Iannone out per squalifica, per il maiorchino il ritorno a Noale è quantomeno vicino. 

Così vicino che il maiorchino si sta facendo vedere sempre più spesso nel paddock grazie anche ad una serie di interviste per la tv ufficiale della MotoGP ma anche sui social. E nelle stories del suo profilo Instagram ha indetto un Q&A per rispondere ai temi attuali del Mondiale e lanciare anche qualche frecciatina non troppo velata al suo ex compagno di squadra Dovizioso, prossimo all’anno sabbatico.

Tre sono quelli che hanno fatto più “scalpore” nella sessione di questa mattina: il futuro del maiorchino, il Mondiale 2015 e Andrea Dovizioso.

Le domande dei fan


Rispondendo ad un fan che gli ha chiesto se si sarebbe fatto vedere nel 2021, Lorenzo detto: “Sicuramente, magari anche nel paddock.” 

A Lorenzo è stato chiesto di far andare veloce anche l’Aprilia, con il maiorchino che ha detto: “Non dipende da me, però sarebbe una bella sfida.

Il maiorchino ha speso buone parole per Andrea Iannone, colpito dalla sentenza di squalifica di 4 anni: “Un pilota talentuoso. Buona percorrenza di curva ed uno dei piloti più grintosi in battaglia.

Arriviamo poi alle questioni più spinose, ovvero la domanda fatidica sul 2015 e la frecciata a Dovizioso. Sul Mondiale 2015, finito con il suo quinto titolo iridato, Jorge ha commentato: “So di aver vinto ottenendo più punti degli altri. Quando rubi ti arrestano e ti portano via ciò che è stato rubato, ma la coppa è ancora in casa mia

Jorge non ha risparmiato nemmeno una frecciata al suo ex compagno di box Dovizioso. Alla domanda “Dovizioso non ha trovato un posto in MotoGP per l’anno prossimo…pareri?” il maiorchino ha risposto: “Beh…dopo 13 anni in MotoGP senza vincere un titolo…

Insomma, se Lorenzo sarà in pista l'anno prossimo ne vedremo e ne sentiremo delle belle da un pilota abituato a non avere peli sulla lingua (almeno sui social).

MotoGP: Lorenzo ancora collaudatore? Meglio appenda il casco al chiodo