MotoGP, Vinales: “Crutchlow come tester? Uno così ci serve subito”

MotoGP, Vinales: “Crutchlow come tester? Uno così ci serve subito”

Il pilota Yamaha in conferenza stampa ha parlato di alcuni dei problemi che affliggono l'M1 spiegando come l'arrivo di Cal come collaudatore potrebbe essere positivo: "

12 novembre 2020

L'ultima gara è stata un disastro: la partenza dalla pit lane ha “segato le gambe” al pilota Yamaha e la 13esima posizione che lo ha visto al traguardo è un risultato che non gli rende merito.

Ancora una volta impegnati sul tracciato Ricardo Tormo di Valencia, però, i piloti della classe regina e quindi anche Maverick Vinales potranno riscattarsi. Si tratta della penultima gara in programma.

“Raccolto informazioni importanti”


A proposito del GP di domenica scorsa, Vinales spiega quanto sia stato importante: ”Penso che la cosa più importante - ha spiegato - è aver capito cosa si può migliorare. C'erano diverse cose da rivedere e considerare e io le ho capite quindi abbiamo direzioni chiare in vista di questa domenica. Inoltre, mi preme migliorare anche per l'anno prossimo. La Yamaha ha diversi problemi di grip quindi dobbiamo testare la moto per vedere come migliorarci. Abbiamo le ultime due gare da affrontare e dobbiamo essere calmi e focalizzati per lavorare duramente”.

MotoGP, Dr. Costa: “Bisognava pensare prima al trapianto per Marquez”

Nuove aree da esplorare


Ma oltre al grip, cosa manca alla Yamaha? E soprattutto anche Vinales, come il suo futuro compagno di squadra Fabio Quartararo pensa che la soluzione migliore sia tornare alla versione 2019 dell'M1?
“Ci sono cose che ci portiamo dietro da anni, - ha commentato il pilota di Figueres - bisogna imparare ed esplorare nuove aree. Abbiamo bisogno di fare tanti giri, non credo che per il 2021 si potrà cambiare il motore ma possiamo ritoccare aree per migliorare.”

Per quanto riguarda le parole di Quartararo sull'opzione M1 2019 ha invece aggiunto: Non sta a noi decidere, ma alla Yamaha, ci lavoreranno su e ci forniranno le migliori soluzioni per andare a migliorare i nostri punti deboli”.

Crutchlow vieni subito in Yamaha!


Ciò su cui invece sia Maverick che Fabio concordano è il futuro collaudatore Yamaha. Tra i nomi papabili Cal Crutchlow: “Penso che sarebbe molto importante per noi avere Cal come collaudatore - ha detto Vinales - perchè quello che a me piace di lui è che è molto diretto con i commenti e noi abbiamo bisogno di questo. Abbiamo bisogno di sapere se una cosa funziona o no, ma non nel giro di 5 mesi, subito! Cal potrebbe aiutarci molto a migliorare la moto, Honda ha un grip al posteriore davvero notevole e grazie a lui potremmo avere queste informazioni”.

Morbidelli: “Dovizioso tester Yamaha sarebbe stato un valore aggiunto”

“Suzuki gran team, lo conosco”


Infine sul team Suzuki: team e moto sono le migliori in pista in questo 2020?

“Secondo me - ha concluso - non è una questione soltanto di moto ma anche di team e loro sono un ottimo team. Ed è questo che fa la differenza, lavorano benissimo insieme. Certe volte all'interno del team bisticci con il tuo compagno di squadra ma in Suzuki non litigano, anzi si aiutano. Conosco molto bene il team e penso che sia il gruppo che fa la differenza. Ad inizio anno era la Yamaha ad essere più forte ma durante l'anno tutto può cambiare”.

MotoGP GP Valencia, Mir: “Non mi aspettavo questo potenziale”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi