GP Valencia, Rins: “Per raggiungere Mir, non dovrò trattenermi”

GP Valencia, Rins: “Per raggiungere Mir, non dovrò trattenermi”© Milagro

Alex è secondo in classifica e può vincere il mondiale: "L'unica cosa da fare è arrivare in prima posizione. Joan ha un buon margine di punti, non ha debolezze. Se lui perdesse il titolo, sarebbe estremo"

12 novembre 2020

É vero che Joan Mir comanda la classifica con 162 punti, ma occorre ricordare che, oltre ad esserci in seconda posizione Fabio Quartararo, abbiamo un Alex Rins ex aequo, pronto a fare un eventuale scherzo al compagno di tenda Ecstar.

Suzuki ha, in pratica, doppia possibilità di ottenere il titolo della MotoGP 2020. Come può farcela il catalano? Lo spiega lui:Se vogliamo chiudere il gap da Joan, non dobbiamo trattenerci - ecco qui - l’unica cosa che possiamo fare è arrivare in prima posizione. Come ha dimostrato Mir dall’inizio della stagione, lui è molto costante, quindi vedremo. Innanzitutto, dovrò migliorare il set up della mia Suzuki, perché nell’ultima parte della gara qualche pensiero me lo ha dato. Poi, ci sarà fare un bel Gran Premio”.

Mir ha debolezze che potrebbe risultargli fatali? Per Rins, mica tanto:Non penso proprio - afferma - Joan ha un buon margine di punti sopra di me, abbiamo visto quanto lui sappia essere costante e come lavori bene. La nostra moto va forte, sarebbe estremo se Mir perdesse questo titolo”.

MotoGP GP Valencia, Mir: “Non mi aspettavo questo potenziale”

Perciò, due GSX-RR pronte ad alzare la coppa più pesante al cielo. Merito della squadra, dei piloti e pure di un collaudatore, che fa un lavoro fondamentale: Come dice Joan, Guintoli sta facendo un ottimo lavoro e parte dei risultati è merito suo. Aspettiamo Portimao, lui ci ha già girato, sembra che il team sappia già cosa usare in Portogallo. L’apporto di Sylvain si sente, da quando lui gira con la Suzuki ce ne siamo accorti. Il lavoro fatto da Suzuki negli anni scorsi ha una grande importanza ed io ne sto raccogliendo i frutti. Ciò è bello e, anche aver una triplice corona dopo Portimao, sarebbe bellissimo. Proviamo a farcela, non vediamo l’ora di andare in Giappone a festeggiare con tutto il team”.

Maverick Vinales pensa che Cal Crutchlw potrebbe essere un buon tester Yamaha

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi