L'ultima gara della stagione 2020 è arrivata. Un campionato del mondo così “pazzo” non si vedeva da tempo, anche se alla fine Joan Mir è riuscito a conquistare il titolo iridato.

Questo weekend, però, ci sarà un altro inaspettato colpo di scena a scombussolare gli animi dei piloti della classe regina. Un circuito molto particolare sul quale non tutti hanno già gareggiato. Cosa accadrà quinti a Portimao?

Morbidelli-Rins: chi la spunterà?


Se come dicevamo prima il titolo è già stato assegnato, nonostante manchino ancora quelli della Moto3 e Moto2, resta da capire chi sarà il vicecampione del mondo, così come chi salirà sul terzo gradino del podio. In ballo c'è Franco Morbidelli, vincitore nella seconda gara di Valencia e riuscito a portarsi al secondo posto della classifica mondiale. Se non è possibile fare un confronto con le stagioni precedenti, possiamo però partire dai piloti che sembrano più in forma in questo finale di stagione.

Oltre a Morbidelli, c'è il suo diretto avversario Alex Rins. Nella scorsa gara è arrivato quarto, ma ha dimostrato comunque una grande costanza, quindi si può dire che saranno questi due piloti a contendersi il secondo posto nella classifica iridata. Tra di loro uno scarto di soli 4 punti.

Yamaha sarà la più in difficoltà?


Al quarto posto della classifica generale si trova invece Maverick Vinales, ma il pilota Yamaha non sembra poter insidiare Morbidelli e Rins dato che nelle ultime gara ha avuto molti problemi con l'M1.

A dire il vero, la situazione in Casa Iwata è difficile non solo per lui ma anche per Fabio Quartararo che dopo il disastro di Valencia è passato da lottare per il titolo al quinto posto della classifica generale a pari punti (125) con Andrea Dovizioso.

Anche per Valentino Rossi le cose non si mettono per niente bene, in più, c'è da dire che il test fatto a Portimao da Jorge Lorenzo sembra essere stato tutt'altro che produttivo, tanto che era stato proprio Rossi a lamentarsi dell'operato del maiorchino.

KTM potrebbe essere la rivelazione


Se da Yamaha potrebbero non arrivare stimoli positivi, Portimao potrebbe invece essere favorevole per le Ducati di Dovizioso, Petrucci, Miller e Bagnaia. Per tutti, e con motivazioni diverse, c'è l'intento di chiudere bene questa stagione. Ricordiamo che per Dovi e Petrux sarà l'ultima gara in sella alla Desmosedici dopodichè Andrea si prenderà un anno sabbatico e Danilo andrà in KTM Tech3.

Ma a proposito di KTM: non dimentichiamoci che Dani Pedrosa era stato il secondo pilota più veloce dopo il collaudatore Aprilia nei test di Portimao. Come abbiamo visto durante l'anno, Pedrosa è riuscito a dare una moto molto performante ai piloti “orange” ogni volta che ha affrontato un test.

Che siano Pol Espargarò, Brad Binder e Miguel Oliveira, tra i papabili vincitori di questa gara?

Manca ancora un po' per scoprirlo, intanto segnatevi gli orari di questo ultimo e imperdibile weekend!