Questo fine settimana il Motomondiale correrà per la prima volta all'Autodromo Internacional do Algarve di Portimao, teatro dell'ultimo Gran Premio stagionale. Tra i piloti in cerca di riscatto dopo gare difficili c'è anche Fabio Quartararo, reduce da uno "zero" nell'ultima gara di Valencia.

Con il mondiale già deciso, il francese si pone un unico obiettivo per il GP portoghese: "Penseremo soltanto a divertirci. E' un circuito nuovo per tutti ed avremo delle sessioni di prove libere più lunghe del solito, che sfrutterò per cercare di imparare il tracciato e capire di cosa ha bisogno la Yamaha per risultare maggiormente competitiva nel 2021."

MotoGP, GP Portogallo: c'è una sola frenata impegnativa a Portimao

"Sarà importante dare le giuste indicazioni a Yamaha"


"Correrò questo fine settimana come se fosse il primo test pre-stagionale del 2021. Sarà importante dare le giuste indicazioni a Yamaha - ha detto il 21enne, prossimo al passaggio nel team Factory - e sono sicuro che anche Maverick abbia intenzione di fare lo stesso. Entrambi faremo il possibile per essere al top con la M1 e finalmente avremo anche un Test Team di alto livello che ci supporterà".

Pensando al tracciato di Portimao, il pilota del team Petronas non si sbilancia: "Dobbiamo chiudere al meglio la stagione, ma è una pista nuova per tutti e ho corso qui soltanto ai tempi del CEV Moto3. Pochi piloti ci hanno girato in precedenza e l'importante sarà trovare un buon assetto fin da subito, perchè non è un tracciato semplice. Dovremo stare attenti anche ad Aleix Espargarò, che ha già effettuato dei test con la MotoGP andando forte".

GP Portogallo, Dovizioso: “Punto al podio iridato per chiudere al meglio con Ducati”