Nella puntata di Striscia La Notizia andata in onda questa sera, Valerio Staffelli ha consegnato il Tapiro d’Oro ad Andrea Iannone, dopo la squalifica per doping.

"Abbiamo fatto il possibile per evitare una sentenza così dura", è il commento Andrea Iannone, che ha ricevuto una condanna di ben 4 anni di assenza dalle piste dal Tribunale Arbitrale dello Sport, su richiesta della Wada (Agenzia mondiale antidoping).

"Il ricorso si può fare"


Come vi abbiamo anticipato, il legale di Iannone, l'avv. De Rensis, sta valutando la possibilità di fare ricorso per il pilota di Vasto. 

"Il ricorso si può fare, però bisogna capire", ha detto Iannone a Staffelli. E poi ha aggiunto "Cercherò di capire come essere utile alla MotoGP", dando per acquisito il fatto che non tornerà alle corse.

Sono ben lontani i tempi in cui lo stesso Valerio Staffelli aveva consegnato il Tapiro d’Oro a Iannone e a Belen, dopo che un settimanale aveva pubblicato delle loro foto in pose sexy. Correva il 2 aprile del 2017, Iannone correva in Suzuki e la sua ultima vittoria risaliva soltanto al Gran Premio d’Austria dell’anno precedente. Peccato che sia rimasta anche l’ultima per il pilota abruzzese. Almeno finora.

MotoGP, Iannone: “Si sono aperte altre strade, ma la MotoGP resta il mio mondo”