Non è stato un venerdì particolarmente positivo per Alex Rins, che ha chiuso la giornata con il diciassettesimo tempo della classifica combinata. Lo spagnolo è anche caduto nel corso della seconda sessione di prove libere, avvertendo poi dolore durante la guida alla spalla già infortunata a Jerez ad inizio stagione.

"Nonostante delle buone FP1, il pomeriggio è stato disastrosoha detto il pilota della Suzuki - perchè sono scivolato nei primi minuti della seconda sessione. E' stata la prima caduta sul lato destro da quando sono rientrato dopo l'infortunio e sentivo dolore alla spalla nelle curve a destra, ma cercherò di essere in forma per domani. E' stato sorprendente, perchè significa che ancora non sono al top delle mie condizioni fisiche".

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

"Ottima pista per le caratteristiche della nostra moto"


Non è poi mancato un commento sul tracciato di Portimao, dove Alex aveva girato in precedenza soltanto con una moto di serie: "E' una bella pista e sembra che la nostra moto sia competitiva, perciò Sylvain Guintoli ha fatto un ottimo lavoro nel test svolto qui con la GSX-RR. Io la conoscevo già, ma avevo percorso dei giri soltanto con una moto stradale, che è ben diversa rispetto ad una MotoGP".

"Probabilmente, senza la caduta saremmo in top tenconclude Rins - perchè siamo stati veloci fin dalle prime tornate. Pensando alla gara, con le gomme usate abbiamo tenuto un ottimo passo perciò dobbiamo soltanto migliorare il tempo sul giro singolo. Il gap tra i vari piloti è davvero limitato, possiamo recuperare molte posizioni nelle FP3".

Quartararo: "Portimao è il tracciato più difficile su cui abbia corso"