E' stata una pole position più che sudata quella che il pilota portoghese del team KTM Tech 3 Miguel Oliveira è riuscito a strappare ai suoi avversari.

Il best lap di giornata che domani vedrà Miguel scattare davanti a tutti per la prima volta in top class, è arrivato in 1:38.892. Un tempo quasi eguagliato da Franco Morbidelli che lo ha visto arrendersi al pilota KTM di soli 0,044 millesimi.

Morbidelli, una grande chance tutta per te


C'è da dire che Franco, in sella all'M1 del team Petronas, è riuscito a risalire dal Q1 e a fare il suo miglior crono in Q2 con la gomma media in quanto per lui la soft a disposizione era terminata.

La lotta che lo vedrà impegnato per il secondo posto della classifica generale, domani, sarà quindi nelle sue mani dato che il diretto avversario Alex Rins non è andato più in là del decimo posto a +0,575.

Ma in bagarre con Morbidelli, siamo sicuri che ci sarà anche Jack Miller che partirà dalla terza posizione in griglia davanti a Cal Crutchlow e Fabio Quartararo. Il pilota Petronas è incappato in qualche piccolo errore che non gli ha consentito di essere del tutto performante, nonostante abbia dimostrato una gran velocità.

GP Portogallo, Crutchlow: “Lorenzo? Parla sempre

Dovi (dove) sei finito?


E sempre in Casa Yamaha si può dire che uno degli assenti di queste qualifiche sia stato Maverick Vinales che nelle prove libere aveva ben figurato ma che non è andato più in là dell'ottavo tempo fatto registrare a +0,368 da Oliveira finendo alle spalle di Stefan Bradl e Johann Zarco.

A chiudere la top ten Pol Espargarò (+0,392) e Alex Rins, mentre scatteranno undicesimo e dodicesimo Takaaki Nakagami e Andrea Dovizioso.

Se per il giapponese una scivolata nelle FP4 gli ha comportato una brutta botta alla mano, per Andrea cosa non ha funzionato? Il pilota Ducati ha tentato solo pochissimi giri lanciati non riuscendo a segnare tempi utili per eguagliare gli avversari.

Rossi e Mir...che fine!


Ma se le prime file della griglia di domani sono state sistemate, non possiamo dimenticarci anche dei piloti che non sono riusciti a risalire dal Q1 dove, per alcuni, la bagarre non è mancata: è il caso del pilota KTM Brad Binder che domani scatterà 13esimo davanti ad Aleix Espargarò e Francesco Bagnaia.

Il weekend “nero” di Valentino Rossi, invece, continua imperterrito nel suo attacco personale al pilota di Tavullia, segregandolo al 17esimo posto. Ma, se al peggio non c'è mai fine, chi stanotte non dormirà sogni tranquilli sarà proprio il Campione del mondo 2020 condannato a scattare terzultimo.

MotoGP, orari TV GP Portogallo: in diretta su Sky, DAZN e TV8