Quello di Portimao è stato un sabato estremamente positivo per quel che riguarda Jack Miller, il quale ha chiuso le qualifiche del Gran Premio del Portogallo in terza posizione. L'australiano, al suo ultimo fine settimana da portacolori del team Pramac, prima dell'approdo nel team ufficiale Ducati, è pronto a dare battaglia, consapevole del proprio potenziale.

"Sarebbe stato meglio partire dalla pole position, ma la prima fila è un ottimo risultatoha detto Jack in conferenza stampa - e siamo pronti per la gara. Nonostante sia una pista nuova per tutti, mi sono trovato bene e le sessioni più lunghe del venerdì ci hanno permesso di arrivare alla qualifica con le idee ben chiare. La partenza sarà molto importante, perchè non sarà semplice sorpassare e ci sono tanti piloti veloci che partono indietro rispetto a noi".

GP Portogallo, Rossi: “Stanco per il Covid? No, purtroppo vado piano”

"Sarà cruciale il consumo delle gomme"


Un aspetto fondamentale sarà il consumo delle gomme: "Michelin ha portato quattro soluzioni diverse questo fine settimana e dovremo stare attenti ad essere veloci nei primi giri senza consumare troppo le gomme, perchè mi è capitato più volte di arrivare a fine gara con le mescole davvero usurate. Con questi cambi di pendenza non sarà semplice gestire il tutto".

"Tra i piloti più pericolosi domani ci sarà sicuramente Franco Morbidelli - continua il ducatista - che nel finale di gara è molto veloce. Cercherò di sfruttare al meglio i punti di forza della Ducati per chiudere l'annata con un ottimo risultato".

GP Portogallo, Mir: “Ho buttato la giornata per un problema elettronico”