MotoGP, Crutchlow: “Spero che Miller possa lottare per il titolo nel 2021”

MotoGP, Crutchlow: “Spero che Miller possa lottare per il titolo nel 2021”© Milagro

Nel corso del suo ultimo media debrief come pilota ufficiale MotoGP, l’inglese ha speso parole al miele per il suo grande amico Jack, sperando possa fare bene l’anno prossimo. “Spero che l’anno prossimo torni anche Marc”

23 novembre 2020

Cal Crutchlow ha pochi amici nel paddock MotoGP e uno di questi è Jack Miller. Con l’australiano è nato un bellissimo rapporto ai tempi dell’approdo in LCR nel 2015 e da allora i due piloti sono sempre stati legati, facendo anche tante cose insieme, ultima il tentativo di entrare nel motorhome di Mir a Valencia per fare una foto con il trofeo del vincitore, come ha raccontato dopo le qualifiche.

L’inglese ha sempre speso belle parole per l’australiano, anche nel suo ultimo media debrief, in cui ha parlato della stagione che verrà e delle sua speranza che Jack possa lottare per il campionato l’anno prossimo, quando avrà tra le mani una Ducati super ufficiale. 

“Spero che ci siano più gare, più vincitori e più piloti sul podio”


Dopo un 2020 alquanto complicato, Cal spera che il 2021 possa essere un anno migliore. Sia dentro, che fuori dal paddock: “Spero per i piloti, meccanici e tutti quelli in giro per il mondo che il 2021 non sia come questo 2020. E’ stato un anno strano e difficile per chi è al di fuori di questo paddock - dice Crutchlow -. Noi siamo dei privilegiati per quello che abbiamo fatto nonostante in giro per il mondo si faccia fatica ad andare avanti. Ovviamente abbiamo chiuso il paddock senza pensare a quello che succedeva fuori”.

E sul 2021 racing aggiunge: “Dal punto di vista delle gare, spero ce ne siano di più e più sparse per il mondo. Spero che ci siano più vincitori diversi e più piloti che salgono sul podio perché sono tutti su moto ufficiali. Carmelo ha fatto un gran lavoro per portare questo livello di competitività e far sì che anche i piloti in fondo alla griglia possano essere più vicini. Ogni pilota ha una buona moto, alcuni riescono a guidare con le nuove gomme, altri no e quelli che hanno problemi possono progredire durante la stagione. Nelle 14 gare si è visto un bel livello e spero che l’anno prossimo si riesca a vedere qualcosa di simile anche se ce ne saranno di più. Dal mio punto di vista spero che Jack riesca a vincere, nelle ultime due gare ha dimostrato una grande confidenza con la sua moto. Spero che possa lottare per il titolo, così come spero che Marc possa tornare”.

GP Portogallo, Miller: “Sento già la responsabilità del team ufficiale”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi