MotoGP: dal 2022 obbligatori i pannelli LED high tech su tutti i circuiti

MotoGP: dal 2022 obbligatori i pannelli LED high tech su tutti i circuiti© FIA

FIA e FIM si sono accordate per portare anche nel Motomondiale quello che il massimo campionato di automobilismo sta già utilizzando, ovvero pannelli a led high tech per migliorare la sicurezza sui circuiti

Presente in

29 novembre 2020

La Formula 1 li sta già utilizzando, ma dal 2022 diventeranno realtà anche in MotoGP, mentre SBK ed Endurance li implementeranno dal 2023. Stiamo parlando dei pannelli led che indicano le varie situazioni di pericolo in pista. 

Questa notizia è una parte dell’accordo che FIA e FIM hanno siglato per migliorare la sicurezza nei circuiti utilizzati in comune, ciò significa che MotoGP, SBK e Mondiale Endurance nei circuiti dove corre anche la Formula 1 adotteranno le stesse tecnologie vigenti nel massimo campionato automobilistico in termini di sicurezza. La prima parte dell’accordo, sempre in merito alla sicurezza, era legata alla vernice da utilizzare sui cordoli, sulle vie di fuga e track limits.

I pannelli LED a bordo pista attivati dai marshall rientrano in questa seconda parte dell’accordo. Dal 2022 quindi sui circuiti del Mondiale MotoGP compariranno i pannelli LED che aiuteranno i piloti a capire cosa sta succedendo in quel momento in pista, tra bandiere, condizione meteo e se è in pista la Safety Car. Significa quindi che MotoGP (dal 2022), SBK ed EWC (dal 2023) dovranno installare i pannelli T1 o T2 omologati sui circuiti dove andranno a correre. 

Questi pannelli vengono sottoposti a rigorosi test dal laboratorio dell'Istituto Federale di Metrologia in Svizzera, dove vengono esaminati in una serie di condizioni, tra cui pioggia e luce solare diretta.

L'azienda britannica EM Motorsport è attualmente l'unico produttore ad aver superato i test FIA per i pannelli luminosi T1 e T2, con molti altri produttori attualmente in procinto di omologare i loro prodotti. La società spagnola Pixelcom ha superato i test FIA T2 ed è attualmente l'unico fornitore di pannelli T3 omologati FIA 

Franck Vayssiè, Direttore della Commissione FIM sui circuiti ha commentato: “FIM e FIA condividono uno stretto legame sulla sicurezza e questo accordo rafforza ancora di più il legame. Rendere obbligatori questi pannelli sui circuiti FIM che ospitano MotoGP, SBK ed EWC assicura alti standard di sicurezza su circuiti di alto livello”.

MotoGP: dal 2021 tornano le wild card

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi