Se per tutto il 2020 la Casa alata ha dovuto fare a meno del suo pupillo Marc Marquez, la cosa potrebbe ripetersi anche la prossima stagione almeno in parte. Infatti le condizioni dello spagnolo oggi sono ancora instabili a causa dell’infezione (leggete qui tutti gli aggiornamenti) e il recupero potrebbe richiedere fino a sei mesi di tempo. Se il campionato inizierà il 28 marzo dal Qatar, chi potrebbe essere schierato al suo posto in griglia di partenza?

Il ritorno del Dovi?


La risposta che comprensibilmente ha ottenuto il maggior numero dei voti è stata quella che risponde al nome di Andrea Dovizioso (46%) (idea sostenuta anche da Melandri). Del resto il forlivese ha deciso di non prendere accordi per la prossima stagione, si dedicherà a motocross ed altri eventi in attesa di un buon progetto, e questo potrebbe essere certamente un bel colpo per lui. Anche se al momento il suo entourage non è stato contattato dai vertici Honda potrebbe essere una buona soluzione per entrambe le parti.

Tutto in… famiglia


Oppure Honda potrebbe nuovamente guardare in casa: il fratello Alex Marquez potrebbe prendere il suo posto nel team ufficiale, con Bradl al suo posto in LCR, questa ipotesi ha ottenuto il 18% delle risposte e subito dopo, con il 15%, è stata votata l’opzione Stefan Bradl. Ovvero il collaudatore che già in questo 2020 ha preso il suo posto.

Opzioni più difficili


Quelle meno accreditate, invece, sono state altre come il ritorno in MotoGP di Alvaro Bautista (9%), attuale pilota Honda in Superbike, l’opzione di non sostituirlo (8%), oppure chiamare il pilota di Moto2 Sam Lowes (3%) o Tito Rabat (2%), attualmente a piedi dopo esser rimasto fuori dai giochi nel team Avintia. Possibilità queste che non hanno convinto i tifosi.

MotoGP, Marc Marquez rompe il silenzio: "Tornare così presto è stato un errore"