La stagione 2020 per il team Ducati non è andata secondo le aspettative. L'assenza di Marc Marquez avrebbe potuto essere una grande occasione per Andrea Dovizioso e invece il pilota forlivese è riuscito a chiudere al quarto posto della classifica generale.
In più, all'interno del team di Borgo Panigale c'è stata una vera e propria rivoluzione: nessun rinnovo per Dovi e Petrucci che dal 2021 saranno sostituiti da Jack Miller e Francesco Bagnaia, ovvero i due piloti Pramac.

“Non è sufficiente”


A parlare in modo più approfondito del 2020 in un'intervista a MotoGP.com è stato il team manager Davide Tardozzi che ha spiegato cosa non ha funzionato all'interno del team in rosso: “Penso che un quarto posto non sia sufficiente. - ha detto - I piloti, le moto e la stessa squadra avrebbero potuto lottare per il campionato come negli ultimi tre anni, ma non è andata così. Questo dovrebbe quindi farci riflettere molto per il futuro. Per questo abbiamo già provato con Michele Pirro a Misano, stiamo lavorando per tornare al top nel 2021.”

MotoGP: niente Brno nel 2021

La nuova gomma il problema principale


Uno dei problemi principali è stato l'adattamento alla nuova gomma posteriore Michelin: “I nostri piloti hanno sofferto molto questo aspetto – ha proseguito - quindi per il 2021 dobbiamo riuscire a sfruttare al meglio i nostri punti di forza”.
Accelerazione e potenza del motore, senza dubbio. Ma c'è anche un altro aspetto che non deve passare in secondo piano: “Dobbiamo risolvere definitivamente il problema che abbiamo avuto negli ultimi due anni, - è andato avanti Tardozzi – ovvero la percorrenza in curva”.

“Dovi non c'è riuscito”


Infine, il team manager ha parlato di Andrea Dovizioso che in questa stagione è andato a chiudere il capitolo Ducati dopo 8 anni e che al momento ha deciso di prendersi un periodo “sabbatico” lontano dai circuiti della MotoGP: “Tutti si aspettavano che Dovizioso potesse lottare per il titolo quest'anno, - ha concluso - ma non è riuscito a trovare il giusto compromesso tra il suo stile di guida e la gomma Michelin. È riuscito a superare questo problema solo in poche gare”.

MotoWeek, Dovizioso: “Ducati? È sempre tutto esplosivo con gli italiani”