Da Dubai (dove si trova in questi giorni) Jorge Lorenzo lancia la sua azione difensiva nei confronti del quotidiano spagnolo El Confidencial che nella giornata di ieri aveva sganciato la bomba nei confronti del maiorchino, reo di aver costituito una serie di società off shore per muovere capitali tra le sue residenze.

Con un comunicato apparso sul suo profilo Instagram, il maiorchino ha voluto chiarire la sua posizione circa le accuse lanciategli da El Confidencial

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da JORGE LORENZO (@jorgelorenzo99)

Jorge Lorenzo fa chiarezza


Riguardo alla notizia apparsa ieri che mi vede collegato ad una rete di riciclaggio di denaro ed evasione fiscale, voglio negare tutto quanto attraverso questa dichiarazione”, scrive Lorenzo a corredo del comunicato, che recita:

Vedendo quello che è stato pubblicato ieri da El Confidencial (e apparso su tutti i media) ci tengo a chiarire: 

Primo: non conosco e non mi sono avvalso dei servizi di D. Alejandro Perez Calzada, il presunto responsabile della rete Charisma. Collegarmi ad una rete di riciclaggio di capitali ed evasione fiscale è una notizia falsa. Nonostante El Confidencial abbia provveduto a rettificare la notizia, voglio avvisare che il mio avvocato querelerà chiunque continuerà a mandare in giro questa notizia del mio collegamento ad una rete fraudolenta.

Secondo: Dal 2013 vivo e pago le tasse in Svizzera. Le autorità locali difendono la mia condizione di contribuente e conoscono la composizione e dove è situato il mio patrimonio. Non esiste nulla di oscuro.

Terzo: Rispetto all’Agenzia Tributaria spagnola, dichiaro di aver pagato tutte le tasse che mi sono state richieste. Nonostante questo, i miei avvocati non sono d’accordo con quanto affermato dall’Agenzia Tributaria spagnola (pensano che risieda ancora in Spagna) e hanno chiesto il rimborso di questi importi.

10 dicembre 2020 

Jorge Lorenzo Guerrero

Jorge Lorenzo: “Rossi il migliore di sempre, poi Marquez e Agostini”