È stata un'annata con risultati ben oltre le aspettative per KTM: grazie alle tre vittorie ottenute in MotoGP, la Casa di Mattighofen può dire con orgoglio di aver disputato la miglior stagione di sempre in top class, senza dimenticare il titolo mondiale vinto in Moto3 con Albert Arenas

"Dobbiamo guardare indietro al 2020 come forse alla stagione più impegnativa per noi in soli quattro anni in MotoGP. Tutte le statistiche parlano da sole", ha dichiarato Pit Beirer, direttore di KTM Motorsports. 

"Non so descrivere quanto sia stato gratificante vedere crescere i nostri piloti, i nostri team: l'intero programma ha fatto grandi passi avanti. Il merito va a ogni singola persona che ha fatto la sua parte, sia che fosse in circuito o in fabbrica".

I risultati in MotoGP


I numeri citati da Beirer parlano di tre vittorie in classe regina (una con Binder e due con Oliveira), contornate da otto podi, quattro giri veloci e tre pole position. 

Il marchio austriaco ha registrato una media punti pari a 26,71 per evento, in confronto ai 9,26 del 2019.

Pol Espargaro, ormai diretto verso la Honda Repsol, ha conquistato il quinto posto nella classifica piloti, mentre Brad Binder si è guadagnato il titolo di Rookie of the Year

Gioie in Moto3, più difficoltà in Moto2


In Moto3 Albert Arenas si è laureato Campione del Mondo in sella alla sua KTM RC4, diventando il quarto pilota a vincere il titolo con il marchio austriaco dal 2012, anno di debutto della categoria. Il successo è arrivato dopo l'ultimo round di Portimao, in cui Arenas è riuscito a conservare quattro punti di vantaggio su Tony Arbolino. Sono stati ben quattro i piloti KTM a chiudere la stagione in top ten: lo stesso Albert Arenas, Celestino Vietti, Darryn Binder e Raul Fernandez. 

Più complicata la stagione in Moto2: Jorge Martin e Tetsuta Nakashima hanno ottenuto tre vittorie totali (due per Martin e una per Nagashima) e otto podi. Martin ha concluso la sua stagione - condizionata dalla positività al Covid-19 - al quinto posto assoluto, mentre Nagashima si è classificato ottavo.

MotoGP: due giorni di test per KTM a Jerez