MotoGP: il miglior pilota del 2020? Non è il Campione del Mondo

MotoGP: il miglior pilota del 2020? Non è il Campione del Mondo

Nell’ultimo sondaggio del 2020 gli appassionati hanno votato per Franco Morbidelli come miglior pilota in pista. Superando addirittura, e di gran lunga, l'iridato Joan Mir

4 gennaio

Siamo nel pieno della pausa invernale, i piloti hanno già l’obiettivo di tornare in pista a febbraio, nei test di Sepang, e il campionato 2020 è ormai solo un ricordo. Ma chi è stato il miglior pilota in pista in questa stagione sui generis? La domanda ve l’abbiamo posta nell’ultimo sondaggio dell’anno passato e un pilota su tutti si è guadagnato, con distacco, il gradino più alto di questo podio virtuale.

MotoGP, Forcada: "Morbidelli era stato offuscato da Quartararo"

L’italo-brasiliano vi ha conquistati


La risposta che ha ottenuto ben il 58% dei voti porta il nome di Franco Morbidelli, che è stato una delle grandi rivelazioni di quest’anno e ha ottenuto il maggior numero di vittorie, tre, come il suo compagno di squadra Fabio Quartararo. Grazie ad un finale di stagione entusiasmante, infatti, l’italo-brasiliano ha chiuso il 2020 da vice-campione e nel 2021 avrà certamente gli occhi puntati addosso.

Secondo posto


Alle spalle di Morbidelli troviamo, con il solo 13% dei voti, il campione del mondo Joan Mir, che ha riportato Suzuki al successo dopo vent’anni. Mir (il primo campione proveniente dalla Rookies Cup) si è laureato campione con solo una vittoria, ma la costanza che nessuno, nelle 14 gare disputate, ha mostrato.

MotoGP: Marc Marquez mette la tuta sognando il ritorno in sella

5%


Con questa percentuale così bassa in terza posizione troviamo a pari merito Marc Marquez e Miguel Oliveira. Lo spagnolo ha partecipato solo alla prima gara, mostrando un livello impressionante, dovendo poi saltare tutto il resto del campionato a causa dell’infortunio rimediato. Il portoghese, invece, ha messo la sua firma su due gare, in Austria e in Portogallo, e con la KTM ufficiale nel 2021 potrebbe riservare altre grandi sorprese.

I meno votati


Con il 4% dei voti troviamo Andrea Dovizioso, quarto in campionato che ha deluso le aspettative, e Valentino Rossi, la cui stagione è stata condizionata anche dall’esser risultato positivo al Coronavirus. Jack Miller e Lorenzo Savadori hanno ottenuto il 3% dei voti, seguiti da Johann Zarco (2%) e da Tito Rabat, “Pecco” Bagnaia, Alex Marquez, Danilo Petrucci, Brad Binder, Pol Espargaro e Alex Rins che hanno ricevuto solo l’1% dei voti.

Ai piedi della classifica, addirittura con zero voti, troviamo Fabio Quartararo, che a quanto pare ha deluso altamente le aspettative, il debuttante Iker Lecuona, il collaudatore Honda Stefan Bradl, Maverick Vinales, il collaudatore Aprilia Bradley Smith, il giapponese Takaaki Nakagami e Cal Crutchlow, che ha vissuto una stagione senza dubbio difficile e che oggi è il nuovo collaudatore Yamaha.

MotoGP, le dieci mosse di mercato più iconiche dell'ultimo decennio

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi