Se nel 2020 KTM è stata una vera sorpresa, tanto da arrivare a vincere tre gare delle 14 gare disputate, questa stagione ovviamente si è alzata l’asticella e l’obiettivo è dei più ambiziosi. Ad annunciarlo, senza mezzi termini, è stato Stefen Pierer, il CEO della scuderia, che al sito tedesco Speedweek ha dichiarato: “Nel 2021 vogliamo lottare per il titolo mondiale e vincerlo se sarà possibile”.

Un 2020 da incorniciare


Ripercorrendo un po’ quanto accaduto nella stagione passata l’austriaco ha detto: “Nel 2020 abbiamo raggiunto e superato i nostri obiettivi. Adesso abbiamo una base tecnica che permette a diversi piloti di vincere e stare nelle prime posizioni. E per la prima volta dà ai debuttanti le possibilità migliori, come è stato dimostrato da Binder e Lecuona”.

A fargli eco è l’altro dirigente Hubert Trunkenpolz: “Sono d’accordo con Pierer. Sappiamo bene quanto sia difficile il Campionato del Mondo di MotoGP, ma il titolo è il nostro obiettivo". In una classe così competitiva e al massimo livello non sarà facile: "È impossibile prevederlo, come si è visto quest’anno ci possono essere tante sorprese, anche se siamo a un buon livello. Abbiamo tre piloti che hanno vinto gare nella stagione passata: Oliveira, Binder e Petrucci”.

MotoGP, Petrucci: "Ammiro KTM, è l'unico marchio da cui ho comprato delle moto"

Occhio a Petrux


Gli avversari sono diversi e sarà tutt’altro che facile sconfiggere la concorrenza: Oliveira e Binder hanno già esperienza. Se vogliono vincere il Mondiale di MotoGP devono essere pronti. Ci sono alcuni pilota giovani e pericolosi ora, come Morbidelli, Quartararo, Mir e Rins”.

Parlando invece di KTM ha aggiunto: “Non importa in quale campionato siamo, vogliamo vincere il titolo, e la stessa cosa succede in MotoGP. Non direi che non abbiamo nessuna opportunità. La moto è a un buon punto, vediamo come andrà senza Pol Espargaró. Se i nostri due piloti saranno in buona forma posso immaginare che lotteranno per il titolo”. E sul ternano ha detto: “Ci aspettiamo molto da Petrucci”.

MotoGP, Quartararo è pronto per prendere il posto di Rossi?