Ora è ufficiale: Davide Brivio passa in F1, assumendo il ruolo di Racing Director del team Alpine.

Brivio, 57 anni, nei giorni scorsi aveva lasciato la Suzuki dopo averla riportata alla vittoria, a 20 anni dall'ultimo Mondiale vinto con Kenny Roberts Jr nel 2000. 

"Siamo lieti di confermare che Davide Brivio rafforzerà il nostro team in vista della stagione 2021 del Campionato del mondo di Formula 1 FIA", si legge in un tweet della squadre francese. "Il suo ruolo specifico e le sue responsabilità saranno annunciati nelle prossime settimane. Davide si unisce all'Alpine F1 Team con una vasta esperienza e tanti successi in più di 20 anni trascorsi nel Campionato del Mondo MotoGP. Non vediamo l'ora di dare il benvenuto a Davide mentre iniziamo la prossima fase del nostro viaggio in Formula 1".

Dalle due alle quattro ruote


Una nuova sfida attende il manager brianzolo: dopo Yamaha e Suzuki, adesso tocca al team Renault F1, squadra che dal 2021 prenderà il nome di Alpine F1 Team.

Davide Brivio lavorerà con la coppia di piloti formata da Esteban Ocon e Fernando Alonso. C'è grande attesa per il ritorno dell'asturiano, al rientro nel Circus dopo due stagioni di astinenza. 

Obiettivo: tornare a vincere


Dopo i podi ottenuti nel 2020, il 2021 sarà una stagione di transizione per il team francese, in cui sarà importante confermare i progressi mostrati l'anno scorso. Dal 2022, anno che stravolgerà il regolamento tecnico del Circus, Alpine punterà alla vittoria. Luca de Meo, presidente e amministratore delegato di Renault, ha scelto Brivio proprio per questo.

MotoGP, Mir: “Mi auguro che Marquez possa tornare presto”