Come vi avevamo annunciato, il circuito di Montmelò ha lavorato durante l’inverno al rifacimento della famigerata curva 10. Il progetto, elaborato insieme alla Federazione Mondiale dell'Automobile FIA ??e alla Federazione Motociclistica Mondiale FIM, è ora completato. Questa mattina la nuova curva 10 è stata percorsa per la prima volta da una safety car e il circuito ha condiviso le foto sul proprio profilo social.

La curva 10 da Montmeló, chiamata "La Caixa", era una lunga curva a sinistra. Dopo l'incidente mortale di Luis Salom nel 2016, erano state apportate modifiche al percorso, rendendo la curva 10 una svolta a sinistra brusca e quindi più lenta. Modifiche che però non si erano rivelate soddisfacenti.

Rossi: "Un tornantino che torna indietro"


Due anni fa alla “Caixa” Jorge Lorenzo aveva fatto strike: nella sua caduto aveva coinvolto Rossi, Dovizioso e Viñales. “Questo è un tornantino che torna indietro, sembra la svolta nel parcheggio del Conad, non ha tanto a che fare con una pista di moto", aveva detto all’epoca Valentino.

Per il momento, la nuova configurazione è stata provata da vetture turismo, GT e LMPS.

“Dopo tre settimane di intenso lavoro, i piloti presenti oggi sulla pista hanno anche potuto debuttare con una rinnovata curva 10, con una via di fuga notevolmente ampliata. Le modifiche sono consistite nel cambiare le due precedenti varianti per una singola, che si adatta molto meglio alle esigenze delle discipline automobilistiche e motociclistiche ", spiegano dal circuito.

Ora la curva 10 è pronta per essere di nuovo messa sotto esame dai piloti del Motomondiale, con il Gran Premio in programma per il weekend del 3 giugno.

MotoGP, Lorenzo racconta: “Quella volta ad Assen, con la clavicola rotta...”