La nuova Ducati Desmosedici GP 2021 è stata svelata, adesso non resta che vederla in pista. E quello che sarà il pilota di punta per la stagione 2021, ovvero Jack Miller, è altrettanto pronto a salire sulla Ducati del team ufficiale.

L'australiano ha già ben chiari quali siano i suoi obiettivi per il 2021: “Mi aspetto di lottare spesso per la vittoria”. E a chi gli chiede se si vede come il nuovo Casey Stoner, risponde: “Sono Jack Miller e cercherò di dare il massimo di quello che Miller può dare”.

Emozionato e con tanta voglia di fare


Nel giorno in cui Ducati a tolto i veli alla Desmosedici GP 2021 e mostrato la squadra pronta a battersi nel Campionato MotoGP, ecco che a parlare è stato Jack Miller, il pilota sul quale a Borgo Panigale contano maggiormente nella lotta al titolo: “E' un'emozione forte sapere di essere un pilota ufficiale Ducati - ha detto Miller - In questo periodo dell'anno sono sempre emozionato ma adesso che sono in Ducati ufficiale lo sono ancora di più. Essere arrivato qui è un grande traguardo ma sento che ho ancora molto da dare”. Per Jack la nuova stagione che sta per partire sarà all'insegna di molte novità, ma c'è una cosa che non deve mai mancare in un pilota: “Spero che l'aver chiuso positivamente la stagione 2020 mi dia un bello slancio per ripartire nello stesso modo. Non basta avere soltanto talento, ma la cosa più importante è saperlo sfruttare”.

La lista dei desideri


Durante l'incontro online con la stampa, è stato chiesto al pilota australiano se si fosse già fatto una lista dei desideri da poter dare a Ducati: “Ho una lista con ciò che vorrei fare, - ha scherzato Jack - ma no, al momento non ho fatto nessuna richiesta specifica. Lavorerò con gli ingegneri Ducati e loro sanno, mi hanno visto per tre anni. Sanno cosa ci sarà da migliorare rispetto alla passata stagione e io credo che loro sapranno anche capire me ed indirizzarmi continuando il lavoro fatto in questi anni”.

Detto questo, Miller sa che al team ufficiale il lavoro non cambierà molto rispetto agli anni passati: “Ci saranno molte più cose da fare, ma nel box dovrò avere la stessa concentrazione – ha aggiunto - nonostante avrò più persone intorno. Cambierà il modo in cui dovrò approcciare il weekend. Per il resto non credo che cambierà molto in quanto c'è una stretta relazione tra Ducati team e Pramac team”.

Gli avversari per il 2021


Oltre al lavoro al box, per il pilota Ducati ci sarà da tenere d'occhio anche gli avversari: “Mir sarà di sicuro uno dei piloti da battere. Ha vinto l'anno scorso e sarà da tenere d'occhio. Con Suzuki ha fatto un lavoro fantastico. Penso che un altro pilota dal quale dovrò guardarmi è Franco Morbidelli, per me è molto forte. Ma allo stesso tempo sono forti anche Quartararo, Vinales,insomma il livello è molto alto. Spero anche che Marc Marquez possa rientrare”.

Infine, Miller ha fissato l'obiettivo per il 2021: “Di sicuro mi aspetto di lottare per la vittoria, - ha concluso - come è già accaduto anche l'anno scorso, quindi l'obiettivo è vincere più gare possibile, conquistare podi e poi vedremo. E' logico, cercherò di lottare per il titolo, ma dobbiamo vedere come andrà gara per gara, non voglio fare proclami”.

MotoGP, Ducati Desmosedici GP 2021: la scheda tecnica