Il sorpasso compiuto da Valentino Rossi all'ultima curva del Gran Premio di Barcellona 2009 ai danni di Jorge Lorenzo rappresenta uno dei momenti più iconici nella storia della MotoGP, l'apice della rivalità tra due dei piloti che più hanno segnato la storia recente del Motomondiale.

Momento chiave della stagione


Nel corso del documentario "Route 46 - Route 93" prodotto da DAZN è stato lo stesso Rossi a definire quel sorpasso come "un momento chiave, uno di quelli che indirizza la stagione in un verso o nell'altro". Dopo quella vittoria Rossi riuscì, infatti, a portarsi a 106 punti nella classifica generale, gli stessi accumulati da Lorenzo e Stoner fino a quel momento, conservando il primo posto fino a fine stagione.

Le tensioni vissute in Yamaha


Nella puntata del documentario è Davide Brivio, all'epoca team manager del team Yamaha e ora sbarcato in Formula 1 tra le file dell'Alpine, a raccontare le tensioni vissute nel box in quel periodo: "Ci siamo giocati quel campionato in casa", racconta Brivio. Dopo la vittoria di Barcellona "la squadra di Valentino era molto felice, festeggiarono in grande stile".

Aria completamente diversa da quella respirata tra gli uomini del maiorchino dopo quella gara. "La squadra di Jorge la prese come un affronto, il suo team la prese male. Abbiamo dovuto tenere dei meeting per parlarne con entrambe le squadre", ricorda il manager brianzolo.

Tensioni che rimasero fino al 2010, ultima stagione del Dottore in Yamaha prima del suo passaggio in Ducati. Jorge e Valentino si sarebbero poi incrociati nuovamente nel box Yamaha dal 2013 al 2016, lottando ancora per il campionato nella stagione 2015.

MotoGP, Brivio rivela: “Suzuki voleva Valentino Rossi”