Nell’ultimo episodio dello speciale “Route 46 – Route 93” prodotto da Dazn in Spagna si parla del 2015, ovvero quando la rivalità tra i due campioni Valentino Rossi (qui le dichiarazioni sul suo conto di Razali) e Marc Marquez è arrivata al culmine. Quando sul circuito di Sepang il duello tra i due è arrivato ad un contatto e alla conseguente caduta di Marquez, che è costato a Rossi la penalità di partire dall'ultima casella nell’ultimo GP della stagione, quello decisivo per il titolo.

Rossi non dimentica


Quella domenica a Valencia la gara e il titolo vennero vinti da Jorge Lorenzo, e Valentino Rossi ha ben in mente ancora l’accaduto: “Penso molto al 2015. Quando ci ripenso, la mia sensazione è la stessa di quella domenica dopo la gara, anche se sono passati cinque anni. Quindi penso che sarà sempre così”.

A parlare di quel finale di stagione sono anche un rappresentante per le due squadre. Il managing director Lin Jarvis ha ammesso: “Non ricordo molto bene la fine del 2015. Facciamo chiarezza: la ricordo molto bene, ma non come un'esperienza positiva. Mentre dal lato di Marc Marquez è il capotecnico Santi Hernández a dire la sua e ammette: “Non ho intenzione di dare un'opinione. L'ho vissuta e la terrò per me. Di tutto questo si parlerà quando saremo tutti in pensione e qualcuno tirerà fuori un libro e le verità saranno dette”.

MotoGP: buon compleanno Marc Marquez, speriamo di rivederti in pista