La vittoria del titolo di Joan Mir lo scorso anno continua a rimanere sulla bocca di tutti, tra chi gioisce per la sua vittoria e chi la sminuisce per il campionato disputato senza il leader Marc Marquez.

La prestazione del maiorchino però non è passata inosservata dalla Laureus, l’organizzazione globale che celebra le imprese sportive e usa la potenza dello sport per trasformare le vite di bambini e giovani.

Lo spagnolo è stato inserito nella categoria “Breakthrough of the Year” insieme al calciatore del Barcellona Ansu Fati, il cliclista Tadej Pogacar, i tennisti Dominic Thiem e Iga Swiatek e il giocatore di football americano Patrick Mahomes.

Un riconoscimento importante per il maiorchino, segno che l’impresa sportiva di riportare la Suzuki a vincere un doppio titolo mondiale a distanza di 20 anni dall’ultima volta non è passata inosservata ai grandi dello sport.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Laureus (@laureussport)

Il commento di Joan Mir


Sul suo profilo Instagram il maiorchino ha postato la foto della candidatura al Laureus Award con questa didascalia: “E’ un grande onore essere nominato per il Laureus World Sport Award nella categoria “Breakthrough of the Year”. E’ bello essere tra queste grandi personalità dello sport.”

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da MIR36 (@joanmir36official)

MotoGP, Joan Mir ha scelto: correrà ancora con il 36