Dopo il mancato rinnovo con Yamaha per ricoprire il ruolo di tester, Jorge Lorenzo non ha sottoscritto alcun impegno contrattuale in vista della stagione 2021. Il tempo libero non gli manca, così il maiorchino ha avuto modo di ripercorrere alcune tappe della sua carriera rispondendo ai suoi follower su Instagram.

Barcellona 2009 e Mugello 2016


"Qual è la vostra stagione MotoGP preferita e perché?", ha chiesto Jorge ai suoi tifosi.

Alcuni gli hanno ricordato il Mondiale vinto nel 2015, frutto di una rimonta portata a termine nella famosa gara di Valencia. "Vero. Non mi arrendo mai“, ha risposto Lorenzo.

Altri rievocano il 2009 e il sorpasso subìto da Valentino a Barcellona: “Quella fu una gara con un livello di competitività piloti/moto quasi uguale. La vinse Rossi in frenata. Un peccato, ma rimane una gara storica“.

Jorge ha avuto modo di vincere tante altre battaglie, come Mugello 2016 contro Marc Marquez: “Bellissimo, fu un duello fra due titani con finale inatteso”. C'è spazio anche per il rimpianto Ducati: “Spiace anche a me, un peccato“.

Impossibile non ricordare il suo rientro lampo ad Assen 2013 dopo l'infortunio: "Si, credo nei miracoli".

Casey Stoner e Marco Simoncelli


Tornando a parlare di Ducati, un tifoso gli ricorda il trionfo di Casey Stoner nel 2007: "Concordo, talento puro“, ha commentato Lorenzo elogiando le capacità dell'ex pilota australiano.

C'è spazio per un tuffo nostalgico nel passato, ripensando a Marco Simoncelli. “Nel bene e nel male Marco era unico. Coraggio talento e personalità. Ci mancherà sempre.

MotoGP: giornata in pista per Jorge Lorenzo a bordo di una Lamborghini