Questa prima giornata di test della MotoGP a Losail ha visto l'esordio di Danilo Petrucci in sella alla KTM del team Tech3. Il pilota ternano ha utilizzato la sessione per iniziare a prendere le misure con la nuova moto, profondamente diversa rispetto alla Ducati a cui era abituato, senza cercare il tempo sul giro secco.

Danilo ha commentato così la propria giornata: “E' stato un debutto positivo. Ci sono tante cose nuove che devo capire e non ho ancora sfruttato tutto il potenziale della moto, ma mi sono trovato bene e ho già un buon passo con le gomme usate. In classifica siamo distanti due secondi dalla vetta, perciò siamo lontani dal limite, ma per ora le sensazioni sono buone”.

La KTM è diversa rispetto alla moto che guidavo prima”, spiega il numero 9. “Una delle grandi differenze risiede nella dashboard, a cui ho dedicato molto tempo per riuscire a comprenderla nel dettaglio. Mi piace molto il motore, perchè ha un'erogazione che mi permette di aprire il gas molto presto in uscita dalle curve, ma sicuramente devo ancora scoprire diversi aspetti”.

MotoGP, Miller: “All'inizio ero nervoso, ma stanotte dormirò tranquillo”

"Punto ad arrivare pronto alla prima gara"


Parlando del suo obiettivo per questi test, Petrux non si è sbilanciato: “Non mi sono posto un obiettivo particolare, ma cercherò di sfruttare questi test per capire al meglio la moto ed arrivare pronto alla prima gara dell'anno, che sarà sempre su questa pista”.

Infine, non è mancato un commento sulla nuova squadra: “Per ora il team mi è sembrato molto professionale. Tutti lavorano in grande sintonia l'uno con l'altro e cercano sempre di mettermi a mio agio ascoltandomi e dandomi consigli, senza mettermi eccessiva pressione. E' un ottimo ambiente in cui lavorare per arrivare al top”.

MotoGP: Bagnaia: “Una caduta da pirla, ma non mi scoraggio”