Nella classifica combinata dei tempi della prima due giorni di test sul circuito di Losail (ecco com'è andato l'ultimo) Maverick Viñales lo troviamo in settima posizione, ma questo non riflette le buone sensazioni che ha avuto alla guida della sua Yamaha M1. A dirlo è stato lui stesso che al termine della prima prova 2021 ha ammesso: “Sono molto contento del test, è stato molto positivo e Yamaha ha lavorato molto bene”.

MotoGP, Quartararo: "Amo tracciare la direzione da seguire per Yamaha"

"Ritmo fantastico"


Inizia quindi con il piede giusto la stagione per il pilota ufficiale Yamaha che ha raccontato il lavoro svolto: “Ci siamo concentrati molto sullo stile di guida e sul ritmo, ed è stato fantastico, ne sono rimasto sorpreso”. Tra le cose da provare c’era un nuovo telaio, ma il 26enne non l'ha provato: "Ho lavorato di più invece sull’elettronica. Ho visto cose tanto interessanti, soprattutto quando cala il grip con le gomme.  Ho lavoro molto in vista della gara, sui primi giri anche a serbatoio pieno, che è un po’ il nostro punto debole". E infine la buona notizia: "Sembra che abbiamo fatto un miglioramento".

Le modifiche hanno portato il giusto risultato: "Abbiamo cercato che la moto mi lasciasse guidare più con il gas, senza essere sempre legato all'elettronica. Mi è piaciuto molto e dobbiamo ancora esplorare più cose. Ho finalmente provato elementi che volevo provare da tempo e mi sono piaciuto". Lo sguardo ora va già al prossimo test: "Proverò tutto quello che Yamaha ha portato e vedremo se poi potrò dedicare mezza giornata allo stile di guida, alle frenate, a tirare fuori qualcosa di ancora più positivo".

MotoGP, test Qatar, Morbidelli: "Veloce come gli ufficiali"

La paternità non lo spaventa


Poco prima di scendere in pista per il test, lo spagnolo ha annunciato che tra qualche mese diventerà papà, e ha affermato: "Sono certo che questo non mi frenerà. Sono un pazzo! (ride) Infatti per cercare qualcosa in più ieri sono caduto alla curva 2". Creare la sua propria famiglia sarà solo un vantaggio: "Sarà solo molto positivo. Ho una vita fantastica. Quando la moto sarà a posto e dovrò spingere al massimo, lo farò senza dubbio".

MotoGP, Miller: "In gara saremo ancora tutti più ravvicinati"