E' ripresa l'azione in pista in Qatar per i piloti della MotoGP. Dopo che i piloti hanno girato nel weekend appena trascorso, sono previste altre tre giornate a partire da oggi. La pista di Losail, a differenza dei giorni scorsi, è apparsa oggi più pulita, nonostante il vento continui a soffiare. Alle 12 di stamani le saracinesche dei box si sono alzate e lo spettacolo è ripartito.

L'adattamento alla Honda di Pol è impressionante


Al momento, è possibile avere solo una classifica parziale: tra i piloti c'è chi si è preoccupato di testare i prototipi senza badare ai tempi, chi invece ha provato a fare qualche giro secco, e chi, come Maverick Vinales, ha optato più volte per la prova di partenza, tallone d'Achille dello spagnolo.

Quando mancano tre ore alla fine della prima giornata di test, in testa troviamo il pilota Honda Pol Espargarò: il suo approccio con la RC213V si sta rivelando precoce e fruttuoso. Continua a girare veloce anche il collaudatore Stefan Bradl, quinto al momento con un gap da Pol di 7 decimi. Il tedesco è incappato anche in una piccola caduta senza conseguenze.

MotoGP, la Honda senza Marquez mette le ali con Espargarò e Bradl

Le Yamaha continuano a girare forte


La situazione continua ad essere molto positiva anche in Casa Yamaha: la classifica parla chiaro, ci sono tre Yamaha nelle prime quattro posizioni. Al momento Franco Morbidelli in sella alla M1 del Team Petronas è secondo a +0,255 da Espargarò, seguito dai due piloti ufficiali Fabio Quartararo (+0,316) e Maverick Vinales (+0,618).

Rispetto al weekend scorso, anche Valentino Rossi sembra aver trovato oggi il giusto feeling con la moto, da ventesimo è infatti ottavo e quel che conta è che il gap con il primo è di circa otto decimi.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da PETRONAS SRT (@sepangracingteam)

La top ten di questo momento


A rientrare al momento in top ten sono anche il pilota Ducati Factory Jack Miller, sesto a +0,762, lo spagnolo dell'Aprilia Aleix Espargarò,settimo a +0,777 ed infine anche Johann Zarco con il nono tempo (+0,907) seguito dal portacolori Ktm Brad Binder a un secondo di distacco.

Ovviamente la classifica è in continua evoluzione, non resta che attendere le 19 di stasera per avere i risultati effettivi della prima giornata.

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Diatribe social? Mi divertono”