MotoGP, Morbidelli: “La mia Yamaha non è stata meno veloce delle altre”

MotoGP, Morbidelli: “La mia Yamaha non è stata meno veloce delle altre”

Il pilota Petronas ha fatto il punto della situazione sui test: “In questa pista quasi non c'era differenza, quindi vuol dire che le altre Yamaha non hanno migliorato la velocità di punta”

Anche per Franco Morbidelli la giornata di test di oggi è stata un flop dal punto di vista dell'azione in pista. A causa di un forte vento quasi nessun pilota ha girato. In ogni caso Franco è uscito soddisfatto da questi giorni di test: “Sono veramente felice, abbiamo avuto la chance di fare ciò che volevamo fare”.

Primo obiettivo raggiunto


Ecco quindi che, intervistato dai giornalisti al termine di questa giornata, Morbidelli ha fatto un po' il punto della situazione: “E' stato un peccato oggi non poter provare - ha detto - ma le condizioni erano proibitive, così abbiamo deciso di rimanere al box. Sono abbastanza felice e mi sento abbastanza pronto, di sicuro c'è qualcosa che possiamo migliorare sulla moto, vediamo a questo punto come andrà il primo weekend di gara”. E a proposito del primo appuntamento della stagione, Franco ha detto di avere “tutta l'energia giusta per fare bene”.

Test Qatar MotoGP, Day 3: Petrucci guida i "cinque cammelli" di Losail

Farò girare le carte a mio favore


Anche se, l'M1 con la quale scenderà in pista in questo 2021 sarà ancora la versione 2019. Ma soprattutto sarà l'unico pilota Yamaha a non avere una moto ufficiale: “Cercherò di dare il massimo come faccio sempre, - ha spiegato - so che è difficile ma anche l'anno scorso lo è stato e le cose non erano sicuramente a mio favore. Ma ho visto che lavorando bene, impegnandomi e dando tutto me stesso ci sono cose che puoi raggiungere e che non ti aspetti ed è quello che cercherò di fare anche quest'anno. So che non avrò tutte le energie concentrate su di me ma sono consapevole delle mie forze, delle forze del mio team e quindi cercherò di far giocare a mio favore le mie carte vincenti. Ovvero la conoscenza della moto e il feeling buonissimo con la squadra”.

Morbidelli si sente fiducioso anche per il fatto che la sua M1, a livello di velocità, non è stata da meno delle altre: “Nel dritto rispetto alle altre Yamaha addirittura si è equilibrata la differenza. - ha spiegato - In questa pista quasi non c'era differenza, quindi vuol dire che io ho migliorato un po' almeno qui in Qatar e le altre Yamaha hanno migliorato in altre zona ma magari non nella velocità di punta che era la cosa che più mi penalizzava l'anno scorso. Sono contento di questo e anche del fatto che arrivando qui sono salito in moto e non prendevo due decimi nel rettilineo almeno dalle altre Yamaha, dalle Ducati si, ma da Yamaha no”.

MotoGP, Quartararo: “Sento pressione, contano su di me per lo sviluppo”

Sul rapporto con Forcada


Inoltre, Franco ha parlato del rapporto con il suo capotecnico Ramon Forcada:E' sempre difficile leggere la soddisfazione o la delusione nel volto di Ramon, perchè essendo un uomo di tanta esperienza so che lui non si lascia trasportare dalle emozioni, né quando le cose vanno bene né quando vanno male. In entrambi i casi ha l'attitudine di guardare alla giornata successiva e la moto successiva da fare. Ci siamo parlati a fine test, mi ha spiegato il piano del weekend di gara. Ovviamente questo è quando si parla di lavoro, quando scherziamo è tutta un'altra storia”.

Il favorito e la rivelazione 2021


Infine, uno sguardo a questa nuova stagione: Miller sarà uno dei favoriti per il titolo? E chi potrebbe essere invece la rivelazione del 2021? “Jack ha tutte le carte in regola per lottare per questo campionato, - ha concluso - ha una squadra ufficiale alle spalle, in più è un pilota molto forte e ha già lottato per un titolo mondiale, che non è una cosa da poco. La rivelazione? Ci sono tre rookie molto forti e sono indeciso tra i tre rookie e il ritorno di Zarco al top. Metterei però un rookie, ma non voglio dire un nome”.

Test Qatar MotoGP, Rossi: “Lascio Losail vaccinato e soddisfatto”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi