DAZN, Melandri: “In MotoGP il favorito è Quartararo”

DAZN, Melandri: “In MotoGP il favorito è Quartararo”

Anche quest’anno il ravennate racconterà la top class e prima del via della stagione ha commentato i temi caldi: da Marquez al futuro di Valentino Rossi

Domenica 28 marzo scatterà la MotoGP dal Qatar (qui le dichiarazioni di Dall'Igna)  e su DAZN ci sarà a raccontarla la stessa coppia dell’anno scorso, composta da Niccolò Pavesi e dall’ex pilota Marco Melandri. Il ravennate si è divertito nella sua stagione di debutto ed è riuscito nel suo obiettivo, ovvero “riuscire a trasmettere agli abbonati a casa le sensazioni e i pensieri dei piloti in qualsiasi momento della gara”.

Guarda la MotoGP live su DAZN,. Attiva Ora

Curiosità interessanti


Oggi è stata presentata la nuova stagione motori su DAZN che trasmetterà anche altri due contenuti che faranno capo a Melandri. Si tratta di “Officina Melandri”, una serie di 3 episodi che si svolge nei reparti corse di Ducati, Yamaha e Aprilia, e di “S-Piega Melandri, in cui l’ex pilota e campione del mondo racconta stili di guida unici che contraddistinguono i piloti protagonisti del Mondiale.

Del primo appuntamento ha raccontato: “Il pubblico pensa che quando non ci sia il campionato i team vadano in vacanza, invece il grosso del risultato della stagione viene fatto proprio in inverno e ci sono tantissime persone coinvolte. C’è la tecnologia, ma c’è l’essere umano a guidarlo e il processo di sviluppo della moto è veramente lungo e complicato”. 

Via di pronostici


Chi vincerà quest’anno la top class? Melandri dall’alto della sua esperienza, dopo aver azzeccato quello dell’anno scorso, ha detto senza mezzi termini: “Quest’anno il favorito è Quartararo. L’anno scorso si è trovato a giocarsi un Mondiale per la prima volta e sicuramente non era pronto, ha imparato tanto e il salto nella squadra ufficiale gli ha dato una motivazione extra. Sentirà il supporto dell’azienda che lo spingerà a dare qualcosa in più anche nei momenti difficili. Sorpresa outsider: Miguel Oliveira”.
Pavesi ha invece puntato su un altro nome: “Marc Marquez".

E nel portoghese Melandri dice di rivedersi. “Nella sua pulizia di guida. Anche se fare paragoni è complicato. È della nuova generazione, ma è molto molto composto, molto preciso, cerca di centellinare le energie nel corso della gara".

MotoGP, Ezpeleta: "I piloti vaccinati un modello per la società"

"Deve capire cosa fare da grande con il team VR46"


Il futuro di Valentino Rossi è ora un punto interrogativo e il suo ex rivale ha spiegato: “Deve capire cosa vorrà fare da grande con il team VR46. Se vorrà entrare in MotoGP bisognerà capire con che moto lo farà. Se volesse Yamaha, potrebbe creare malumori con Petronas. Dovrà muovere tutte le pedine nel modo giusto". Situazioni non facili da gestire e nel frattempo dovrà pensare anche alla stagione: "Mi aspetto delle gare da protagonista. Cambiare ambiente fa bene e ringiovanisce. Ci ha fatto vedere in passato di tirare fuori qualche jolly dal mazzo, chissà se già in Qatar lo vedremo lottare per il podio".

Infine l'ex pilota, vincente nella 250 nel 2002, ha detto la sua su Marc Marquez: "Penso stia veramente bene, ha condiviso una foto sui social e ha fatto capire di essere di buonumore. Questo dopo esser tornato alla guida di una moto".

MotoGP, Marc Marquez è tornato: "Da tempo non mi divertivo così"

Attiva ora e guarda le gare di MotoGP, Moto2 e Moto3 live e on demand

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi