Ormai ci siamo: mancano solo pochi giorni e la stagione 2021 della MotoGP entrerà finalmente nel vivo. Nel Team Petronas Yamaha SRT le aspettative sono alte, seppur con ambizioni diverse: Franco Morbidelli, forte delle ottime prestazioni mostrate nei test, vuole lottare fin da subito per il podio e la vittoria; Valentino Rossi, nuovo arrivato nel box malese, vuole dimostrare di avere ancora molto da dire in un campionato ormai dominato dai giovani.

MotoGP, orari TV GP Qatar: in diretta su Sky e DAZN, differita su TV8

La fiducia di Franco


Il campione del mondo 2017 della Moto2 è già carico. "Penso che siamo pronti per la prima gara della stagione. Abbiamo lavorato duramente nei test, provato diverse cose e poi ci siamo concentrati sull'impostazione della moto per la pista del Qatar", racconta Morbidelli alla vigilia del Gran Premio di aperturà che si correrà in Qatar. Il lavoro svolto nei test è servito ad affinare il set up della sua M1: "L'assetto non è mai perfetto, puoi sempre trovare cose da cambiare e migliorare, ma penso che abbiamo una base davvero buona"

Lottare contro le velocissime Ducati su una pista veloce come quella di Losail non sarà facile. "Per fare una buona gara lì devi essere veloce, avere un buon ritmo, essere costante e capire qual è la gomma giusta", continua Frankie. "È difficile sapere dai test quale dovrebbe essere l'obiettivo, ma vogliamo puntare a essere tra i primi cinque e lottare per il podio, pensiamo sia possibile. Ma domenica vedremo dove siamo".

L'ottimismo di Valentino


Dal canto suo, Rossi aveva iniziato i test tra tante difficoltà, accusando la stessa mancanza di feeling avvertita nel 2020. L'ultima giornata utile di collaudi, conclusa con l'ottavo tempo, ha restituito il sorriso al Dottore. "Dopo i test in Qatar, mi sento abbastanza forte e il bilanciamento della moto è buono. Ho ottenuto il mio miglior giro in assoluto del circuito, cosa importante e positiva da fare", conferma il pesarese. "Penso che ci siano molti piloti su moto diverse che sono anche forti, ma siamo sicuramente nel gruppo con loro. Il nostro ritmo di gara sembra essere buono, quindi mi sento come se fossimo pronti per iniziare la stagione in Qatar questo fine settimana"

Il nove volte campione del mondo si dice entusiasta del clima trovato nella sua nuova squadra. "C'è davvero una bella atmosfera nella squadra", spiega Rossi. "Abbiamo lavorato bene e nella giusta direzione. Sono entusiasta di iniziare la stagione tra pochi giorni".

Per capire se basterà a invertire la tendenza negativa della scorsa stagione, biosgnerà attendere i primi turni di prove libere in programma da venerdì 26 marzo.

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Avrei potuto costringere Rossi al ritiro