Il Gran Premio del Qatar che si correrà questo fine settimana sul circuito qatariota di Losail sarà un momento speciale per la coppia del team Esponsorama formata da Enea Bastianini e Luca Marini, che disputeranno la loro prima gara nella classe regina dopo aver chiuso da campione del mondo e vicecampione la stagione 2020 in Moto2.

Dopo le giornate di test con sensazioni tutto sommato positive sulla medesima pista, i due debuttanti sono ora pronti a dimostrare anche in gara il loro potenziale in sella alle Ducati Desmosedici della squadra spagnola.

MotoGP, GP Qatar: l'omaggio a Fausto Gresini

Bastianini: "E' importante migliorare costantemente"


Il campione del mondo in carica della Moto2 si è detto felice ma consapevole di avere ancora molto da imparare: "Quella di domenica sarà la mia prima gara in MotoGP. Sono contento di come sono andati i test e degli sviluppi effettuati, mi sono divertito e ho iniziato a comprendere meglio la moto e la sua grande potenza, ma c'è ancora molto lavoro da fare. Non è una categoria semplice e questo weekend sarà dura, ma è importante migliorare costantemente e spero di poter ottenere un buon risultato già nella seconda gara su questa pista".

Marini: "Sarà una gara speciale"


Entusiasta ma con i piedi per terra anche Luca Marini: Sarà una gara speciale, non so precisamente che cosa aspettarmi ma sono sicuro che domenica sarà una bella emozione ritrovarsi in griglia con i migliori. Mi sarebbe piaciuto svolgere più test per poter percorrere più chilometri con la Ducati, ma ma sono entusiasta di come sono andate le giornate che ho avuto a disposizione".

"Sarà fondamentale migliorare sia l'assetto della moto, sia il mio stile di guida", continua il numero 10. "Il Qatar è un circuito che si adatta bene a questa moto e adoro correre in notturna. E' molto suggestivo ed è la situazione perfetta per cominciare al meglio la stagione".

MotoGP, Rossi festeggia 25 anni dal debutto: “Un sogno divenuto realtà”