In Qatar è scesa la sera e con lei anche la temperatura in pista: 20° in meno rispetto alle FP1, quindi, quale momento migliore per fare il time attack? Nessuno ha esitato, anche se le strategie al box sono state diverse.

Chi è riuscito a portarsi a casa il miglior tempo della giornata è stato Jack Miller con il crono di 1:53.387, chiudendo davanti al compagno di squadra Francesco Bagnaia. Per Ducati è iniziato quindi nel migliore dei modi il weekend del Qatar... Ed è solo venerdì!

Guarda la MotoGP live su DAZN. Attiva Ora

Ducati: attacco a due punte


Partono i 45 minuti a disposizione e tutti sono pronti al time attack: gomme morbide montate e via, il cronometro inizia a girare. Dopo pochi minuti sventola però la bandiera rossa a causa di alcuni detriti caduti in pista sul rettilineo. Disguidi a parte, la prestazione di Jack Miller è superba. L'australiano è un cannibale e se i suoi avversari provano in ogni modo a rispondere ai suoi giri veloci, nessuno ce la fa. Solo il compagno di squadra Francesco Bagnaia gli si avvicina, chiudendo con il secondo miglior tempo della giornata a soli 35 millesimi. Le Ducati, quindi, su un circuito che gli è favorevole ormai da anni, hanno già iniziato ad affilare le unghie, anche se le Yamaha non mollano un colpo.

La Yamaha risponde colpo su colpo


E' Fabio Quartararo il primo degli alfieri in blu a piazzarsi terzo a +0,188 da Miller. Il francese “sovrasta” Johann Zarco in sella alla Ducati del team Pramac che riesce a chiudere quarto a +0,199. Per tutti i ragazzi Yamaha il posto in top ten è assicurato: Maverick Vinales è sesto a +0,252, mentre il duo Petronas è subito dietro con Franco Morbidelli che chiude settimo a +0,289 e Valentino Rossi nono a +0,487. Gap veramente irrisorio che fa ben sperare in vista delle qualifiche di domani e della gara di domenica.

La Top Ten e i rookie

In Qatar ha continuato ad andare veloce anche l'alfiere Suzuki Alex Rins che ha chiuso quinto a +0,236, mentre il compagno di squadra e campione del mondo in carica Joan Mir non è riuscito ad andare più in là dell'undicesimo tempo. In Top ten anche Aleix Espargarò in sella all'Aprilia che ha continuato a dare grandi soddisfazioni: lo spagnolo è ottavo a tre decimi, mentre il fratello Pol, caduto anche in queste FP2, si è aggiudicato per un soffio il decimo miglior tempo a +0,514 dalla vetta.

Giornata ricca di soddisfazioni anche per il rookie Enea Bastianini in sella alla Desmosedici del team Esponsorama: per lui è arrivato il quindicesimo tempo, mentre per il compagno di squadra Luca Marini il diciassettesimo.

GP del Qatar: tutte le notizie, le interviste e gli aggiornamenti

La classifica delle Libere 2


Calendario ufficiale MotoGP 2021: Gran Premi, circuiti e le date