Secondo miglior tempo nelle FP1 e ottavo alla fine della prima giornata di prove libere. Aleix Espargarò, in Qatar, è partito davvero forte, proseguendo con il ritmo che già aveva avuto anche nei test pre-season che si erano svolti sempre su questo tracciato. Ecco che quindi, a fine giornata, ha tirato le somme, ma ha anche parlato di Andrea Dovizioso: “L'ho sentito ieri - ha detto -, in questo momento si sta concentrando con il cross, ma chissà...”.

“Oggi pomeriggio ho trovato traffico”


“Sono molto felice - ha esordito Aleix Espargarò in conferenza stampa - perchè questa mattina con l'asfalto molto caldo sono riuscito ad andare molto forte, finendo al secondo posto. Mentre questa sera penso di essere stato l'unico ad essere riuscito a portare a termine quattro giri in 1:53. Mi trovo molto a mio agio sulla moto e rispetto ai test siamo riusciti ad essere più veloci in modo più semplice. Sfortunatamente non sono riuscito a portare a casa un tempo migliore oggi pomeriggio, in quanto ho trovato un po' di traffico con Takaaki Nakagami e Jorge Martin. Se non li avessi incontrati nel mio giro lanciato sono sicuro che sarei riuscito ad essere più avanti nella classifica. Alla fine è solo venerdì, avrò l'occasione nei prossimi giorni di lottare per le posizioni alte”.

“Pronto a lottare per il podio”


E' stato poi chiesto al pilota Aprilia se sia riuscito a risolvere i problemi legati al peso della RS-GP, che aveva riscontrato nei test pre-season: “Il problema che ho avuto - ha spiegato - si è presentato solo nel primo giorno di test, quando ho sentito la moto un po' più pesante in termini di agilità. Ma nel secondo giorno di test, poi, ho provato diverse soluzioni, abbiamo cambiato diverse cose e l'ho trovata competitiva. Sfortunatamente non siamo riusciti a girare nell'ultimo giorno a disposizione a causa delle condizioni meteo, ma sono riuscito a riconfermare il fatto che con la moto siamo un pacchetto forte anche nella velocità di punta. Sono sicuro che in gara mi divertirò a guidare e per me questo è molto importante”.

Inoltre Aleix ha aggiunto: “Penso che in gara possiamo lottare per il podio, sono pronto. Non so se sia produttivo dire una cosa del genere ma so di avere una grande moto. Quindi, si, sono pronto a lottare per il podio”.

Calendario ufficiale MotoGP 2021: Gran Premi, circuiti e le date

“Chi non vorrebbe Dovi?”


Infine, Aleix ha parlato di Andrea Dovizioso, l'argomento al momento più “caldo” del paddock. Dovi ha deciso di fare un test sulla RS-GP 21 a Jerez de La Frontera, e chissà che non decida anche di correre qualche gara di questa stagione in sella all'Aprilia: “Ho parlato ieri con Dovi - ha concluso -. Dopo la sua carriera in Honda e in Ducati adesso salirà in sella all'Aprilia. Sono molto contento e orgoglioso. Guardiamo come andranno le cose passo passo. Per Aprilia tutto ciò è davvero incredibile, poter avere un pilota come Dovi come tester. Sono curioso di vedere la sua reazione, visto che ha guidato una Ducati per molto tempo e penso che Ducati e Aprilia siano due moto molto diverse, sotto molti aspetti. A partire dal telaio, così come nell'elettronica. Lasciamogli un po' di tempo per provare la moto, divertirsi e poi vedremo”.

Ma Aleix, dì la verità, ti piacerebbe avere un compagno di squadra come Andrea? “Quale Team nel paddock non lo vorrebbe? E' un pilota molto veloce, ma chissà cosa deciderà. In questo periodo si sta concentrando sul motocross, forse vorrà fare il test rider come sta facendo Cal Crutchlow, chissà”!

MotoGP, Rivola: “Dovizioso? Ha grande sensibilità, velocità e talento”