MotoGP Qatar, Morbidelli: “Spero le Ducati siano al limite, io ho margine”

MotoGP Qatar, Morbidelli: “Spero le Ducati siano al limite, io ho margine”© Milagro

"Miller mi vede favorito? Contro le Rosse l'unica strategia è dare tutto. Nelle FP2 di oggi nessuno si è risparmiato, quindi essere in top ten è importante: sono 7° a due decimi, incredibile"

Se c’è un baluardo contro lo strapotere Ducati, quello sembra essere Franco Morbidelli, più di quanto la settima piazza nella classifica combinata di giornata racconti. Il ragazzo di Tavullia infatti sembra essere il primo pensiero nella mente di Jack Miller, che ha indicato il numero 21 come il favorito per la vittoria. Un’idea che Franco non sembra particolarmente condividere.

“Non posso mettere in piedi tante strategie contro le Ducati – racconta Morbidelli - se non quella di dare tutto. Spero di essere in lotta per il podio fino alla fine, ma è presto per poter fare delle previsioni: essere in prima fila sarebbe molto importante, quindi dovrò fare la miglior qualifica possibile”.

Aldilà delle previsioni Morbidelli analizza la sua giornata, che citando un tormentone di qualche estate fa è andata a suo parere bene ma non benissimo.

“Mi sono sentito a mio agio nel primo turno, mentre nel secondo sono stato un po’ meno rapido del previsto, cosa su cui dovrò lavorare. Nel complesso ad ogni modo non è stata una giornata negativa: ho perso tempo nei settori uno e quattro, ossia quelli con i rettilinei più lunghi, e devo cercare di recuperare sfruttando la mia velocità in curva”.

Guarda il GP del Qatar live su DAZN. Attiva Ora

Morbidelli: “Nella FP2 nessuno si è risparmiato”


Ad ogni modo il pilota del team Petronas può sorridere al pensiero di essere all’interno della top ten, dopo una FP2 dove tutti hanno dato il massimo.

“La FP2 di oggi aveva la valenza di una FP3, dato che qui in Qatar è più facile fare il tempo di sera, e dunque tutti hanno usato due gomme per sfruttare al massimo la sessione, piuttosto che provarci domani mattina. E’ stata una sessione di altissimo livello, basti pensare che sono 7° a due decimi, ed Espargarò che è decimo non ha incassato un distacco molto più alto. Siamo tutti molto vicini, il che è particolare”.

In conclusione il pensiero di Franco corre prima alla qualifica, e poi alle possibili gomme da utilizzare in gara, che sembrano essere già (quasi) definite.

“Non so se scenderanno particolarmente i tempi in qualifica. Dentro di me spero di no visto che le Ducati sono già state molto veloci, specie in serata: spero che siano già vicine al loro limite, mentre io penso di avere ancora un buon margine da sfruttare. Le gomme? Sull’anteriore sono indeciso tra la media e la morbida, mentre sul posteriore penso che la morbida sia la soluzione migliore. Non scarto nemmeno la media, ma la soft resta la prima opzione”.

Calendario ufficiale MotoGP 2021: Gran Premi, circuiti e le date

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi