Non è stato un primo giorno dei migliori quello di Danilo Petrucci nel venerdì di prove libere in Qatar. Il pilota Ktm Tech3 ha chiuso con il ventesimo tempo ad un secondo e quattro dal primo in classifica Jack Miller. Per “Petrux” l'adattamento alla RC 16 non è arrivato fin da subito e ci vorrà ancora un po' di lavoro al box per riuscire a trovare il giusto feeling con l'austriaca.

“Veloce nei primi tre settori, ma poi...”


“Non è facile, – ha detto il pilota di Terni – al box stiamo lavorando tanto ma sono un po' arrabbiato perchè perdo tantissimo nell'ultimo settore. Negli altri tre sono veloce, però manca ancora stabilità. Non conosco ancora benissimo la moto e non abbiamo un set up di base quindi per adesso va così. Devo dire che anche gli altri sono più o meno come me. Come si dice in Italia 'mal comune mezzo gaudio'”.

Calendario ufficiale MotoGP 2021: Gran Premi, circuiti e le date

“Il peso mi condiziona un pò”


Ma Petrux riuscirà a trovare le soluzioni giuste per far funzionare al meglio la moto ed ottenere risultati? “In questo momento andiamo alla scoperta - ha proseguito - proviamo a cambiare qualcosa in ogni turno, e c'è da dire che il lavoro è molto inquadrato. Andiamo un piccolo passo alla volta. Siamo concentrati per fare bene e meglio di così”.

“Siamo partiti dalla base che già conoscevano al box, - ha aggiunto - ma io essendo un po' più pesante ho bisogno di una moto un po' più “grande”. E' chiaro che farlo durante i test è un conto, nel weekend di gara questo lavoro non sarà possibile. Al momento soffro un po' di instabilità, ho troppo peso sul davanti in frenata e troppo sul dietro in accelerazione. Questo rende la moto molto instabile”.

MotoGP, orari TV GP Qatar: in diretta su Sky e DAZN, differita su TV8