Riflettori accesi in Qatar per il primo importante appuntamento del weekend: in ballo, la pole position e la griglia di partenza per la gara di domani. A mettere la firma sulle qualifiche con un tempo record di 1:52.772 è stato il pilota Ducati Francesco Bagnaia, riuscito a mettere in riga le tre Yamaha di Fabio Quartararo, Maverick Vinales e Valentino Rossi. Per “Pecco” si tratta della prima pole nella master class.

Passaggio dal Q1


Tra i piloti che dovevano riuscire a risalire in Q2 anche il Campione del mondo in carica Joan Mir: per il maiorchino la sfida è stata durissima in quanto Jorge Martin in sella a Ducati, ma anche Takaaki Nakagami ed Enea Bastianini non gli hanno reso vita facile. Alla fine a spuntarla sono stati il giapponese del Team LCR Honda Nakagami e il pilota Suzuki Joan Mir.

Ad impressionare è stato però anche il rookie Enea Bastianini che, al suo esordio in sella alla Ducati del Team Esponsorama non è riuscito a risalire in Q2 per un soffio che tradotto in numeri sono 5 millesimi da Mir. Peccato anche per l'altro rookie Jorge Martin, caduto nel giro lanciato quando stava già sventolando la bandiera a scacchi.

Un super Pecco da record


Ma la vera battaglia si è consumata in Q2 dove c'era da giocarsi la prima pole position della stagione e anche un buon posto in griglia in vista della gara di domani. I piloti non ci sono andati per il sottile e da subito sono piovuti giri veloci che hanno fatto impazzire i cronometri. La lotta tra Ducati e Yamaha è stata incandescente, ma a spuntarla su tutti è stato Francesco Bagnaia al suo debutto con il Team Ducati Factory.

La pole messa a segno da Bagnaia è stata da record: 1:52.772. Fabio Quartararo non ha potuto niente contro la “furia rossa”, nonostante anche lui sia stato davvero molto veloce. Il gap con Bagnaia è stato di +0,266, mentre domani scatterà dalla terza posizione in griglia Maverick Vinales che ha chiuso a +0,316. Lo sprint Yamaha non è però finito qui: Valentino Rossi è riuscito a chiudere il suo best lap con il quarto miglior tempo a +0,342 da Bagnaia.

MotoGP Qatar, Zarco da record: sfonda il muro dei 362 km/h!

Il resto della griglia


La griglia di partenza di domani vedrà scattare dal quinto posto Jack Miller che, nonostante fosse uno dei favoriti per la pole position, ha chiuso a +0,443 dal compagno di squadra Bagnaia, seguito dall'altro pilota Ducati Johann Zarco. Prestazione un po' in affanno per Franco Morbidelli che non è riuscito ad andare più in là della settima casella (+0,541) e che domani sarà affiancato in griglia da Aleix Espargarò. A chiudere la top ten la coppia Suzuki Alex Rins e Joan Mir: per i due piloti in azzurro, forse, ad aver pagato di più è stata la velocità di punta.

GP del Qatar: tutte le notizie, le interviste e gli aggiornamenti

La classifica della Q2


La classifica della Q1


 

Guarda la MotoGP live su DAZN. Attiva Ora